Sport / Motorsport

Commenta Stampa

A Castelnuovo l'ultimo atto del Trofeo Enduro Sud Italia


A Castelnuovo l'ultimo atto del Trofeo Enduro Sud Italia
22/09/2009, 14:09

A Castelnuovo della Daunia, in provincia di Foggia, si è celebrato l’ultimo atto del Trofeo Sud-Italia di Enduro, disciplina che negli ultimi anni vive una fase di rilancio. Ad occuparsi degli aspetti organizzativi è stato il moto club I Falchi Dauni. A vincere la classe E1 è Giuseppe Corrado, del moto club Martina Franca. Con questo risultato Corrado è il nuovo campione. Il fenomeno della categoria E2 è Tommaso Consales (nella foto), vincitore non solo in terra pugliese, ma anche di tutte le prove in calendario. Il pilota del moto club Pianeta Moto si riconferma come manubrio vincente dell’Enduro meridionale, capace di impensierire i più blasonati colleghi del settentrione. La vittoria nella classe E3, permette anche quest’anno a Donato Piscitiello del moto club Oliveto Citra di essere il più regolare. Nella T1 a vincere la prova è Francesco Mocaldo, del moto club Salerno. Grazie a due secondi e due terzi posti, è Simone Ielpo del moto club Oliveto Citra il neo campione della categoria.

Giovanni Remo, alfiere del moto club Salentino, fa sua la prova della T2, ma a laurearsi campione è un altro pilota del moto club Oliveto Citra: Michele Rufolo. Michele Lopetuso, portacolori del moto club Castel del Monte, coglie il terzo successo stagionale, e si aggiudica così lo scettro della categoria T3. Un plauso va ai comitati regionali del Sud Italia della Fmi, ed in particolare ai moto club organizzatori, che hanno creduto nelle potenzialità dell’Enduro, sport motoristico spettacolare e duro al tempo stesso, ed hanno mantenuto fede agli impegni presi ad inizio stagione. L’idea di accorpare in un unico campionato i piloti del meridione si è rivelata vincente, perché ha permesso di aumentare sia il loro numero, sia il loro tasso tecnico.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©