Sport / Vari

Commenta Stampa

A Fondi il campione olimpico di canottaggio


A Fondi il campione olimpico di canottaggio
13/11/2012, 15:25

La giornata di chiusura di “Fondi Sposi” ha visto numerose sorpese accolte con entusiasmo dal folto pubblico accorso anche per ammirare i defilée dei migliori marchi del centro Italia nel settore della moda per il matrimonio

Un grande sportivo a “Fondi Sposi”. Sarà perché prossimo alle nozze, ma Simone Venier ha scelto la manifestazione fondana dedicata al matrimonio per dare uno sguardo agli abiti più belli delle collezioni 2013. Venier, campione olimpico di canottaggio, era infatti seduto come tanti tra il pubblico delle sfilate in programma domenica scorsa. Il suo fisico statuario e la sua stazza “olimpionica” non erano certo passati inosservati nell’area Fiere di via prov. le Fondi-Sperlonga, ma solo al termine del defilée dell’Atelier Curti si è capito chi fosse, invitato a salire sul palco dalla stessa Giada Curti.

A 28 anni Simone Venier, di Latina, è stato uno dei componenti l'equipaggio della barca olimpica italiana di Londra 2012 (specialità 4 di coppia). Possiamo definirlo un figlio d’arte, visto che la passione gli viene direttamente dal padre Silvano, protagonista in maglia azzurra nel 1985 e nel 1987 con le medaglie rispettivamente di bronzo e d'argento vinte nella specialità dell'otto (ai Mondiali).  Il 2008 rappresenta l'anno d'oro della carriera di Simone. Oltre ad un altro titolo italiano a Varese e un oro alla prova di Coppa del Mondo di Poznan firma un grande risultato a Pechino. In quell'occasione Simone, in barca con Rossano Galtarossa, Luca Agamennoni e Simone Raineri, centra l'argento e aiuta l'Italia a riaffermarsi sulla scena mondiale.

Sul palco di “Fondi Sposi” l’abbiamo visto visibilmente emozionato: «La mia compagna – ha dichiarato – mi ha già reso felice con la nascita di un figlio e ora chissà che tutto non si coroni con le nozze. Sapevo di “Fondi Sposi” anche grazie all’amica Giada Curti che ha portato in passerella abiti da sogno». «E’ stata davvero una gran bella sorpresa per tutti – ammettono Luigi Orticelli e Sandro Simonelli della Ortis Multimedia che ha organizzato l’evento – e ci ha permesso di chiudere ancora meglio questa V edizione da grandi numeri. Dietro tre giorni c’è il lavoro di un anno, ma visto il pubblico siamo perfettamente ripagati: per questo ringraziamo tutti quanti hanno sposato il nostro progetto e le migliaia di visitatori».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©