Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA TREZEGUET

"A Gennaio vicino al Napoli, speriamo in estate.."


'A Gennaio vicino al Napoli, speriamo in estate..'
01/04/2011, 12:04

David Trezeguet ha rilasciato un'intervista al portale goldenfoot.com. L'ex attaccante della Juventus rivela di essere stato vicinissimo al Napoli nello scorso mercato di gennaio e si augura di poter vestire la maglia azzurra nella prossima stagione.
 
David, chi è il miglior giocatore al momento e chi quello della storia?
"Oggi senza dubbio il migliore è Lionel Messi mentre nella storia dico Maradona senz'altro. Era in grado di fare cose che nessun'altro riusciva a pensare".
 
Da attaccante hai incontrato centinaia di difensori in giro per il mondo. Quale ti ha creato più problemi?
"Ho passato gran parte di carriera in Italia. La coppia più forte mai incontrata è stata quella del Milan: Maldini e Nesta. Thuram e Cannavaro invece sono stati i migliori con cui ho giocato".
 
Hai giocato per 11 anni in Italia, qual è stato il miglior compagno di squadra?
"Camoranesi è stato un grande compagno di squadra per me ma non posso non citare Nedved e Ibrahimovic. Il migliore però è sempre Del Piero, abbiamo segnato tantissimo insieme"
 
Con la Juve hai segnato e vinto molto, oggi Milan Inter e Napoli si stanno giocando il titolo. Chi vincerà?
"Un mese fa ti avrei detto Milan al 100%. Oggi però Inter e Napoli sono in rimonta ma penso ancora che vinceranno i rossoneri anche se il Napoli ha una grande chance".
 
Sei stato vicino al Napoli in passato...
"Sì, anche in inverno avrei potuto firmare per loro. Sarebbe bello giocare lì la prossima stagione".
 
Sei nato in Argentina ma hai deciso di giocare per la Francia, perché?
"L'Argentina è la mia patria ma la Francia mi ha dato tutto quello di cui avevo bisogno per crescere come giocatore in pochissimo tempo, mi hanno dato fiducia. In tre anni da quando andai al Monaco ero diventato un giocatore di massimo livello".
 
Hai segnato più di 250 gol in carriera, qual è quello più bello?
"Molti pensano che sia quello che segnai contro l'Italia nella finale dell'Europeo del 2000 ma non è così. Ricordo con piacere quello segnato al Milan nel 2005 dopo la rovesciata di Del Piero, quella rete ci diede lo scudetto".
 
Ora all'Hercules stai lottando per evitare la retrocessione ma si parla di un ritorno in Italia
"Penso solo all'Hercules. Tornare in Italia? Possibile, perché no..."

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©