Sport / Vari

Commenta Stampa

A Napoli la II edizione del trofeo Summer Interclub Race


A Napoli la II edizione del trofeo Summer Interclub Race
21/06/2011, 17:06

La gara velica di match race, organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia, completa la combinata vela-sci organizzata dal Club Corviglia di St. Moritz

Si svolgerà a Napoli, per il secondo anno consecutivo organizzato dal Circolo del Remo e della Vela Italia, la regata velica del Summer Interclub Race. La manifestazione, che prevede l'adesione di otto club che giungono dall'Italia e dall'Estero, si svilupperà dal 22 al 25 giugno nelle acque del golfo di Napoli con regate di match race utilizzando imbarcazioni J22.

L'appuntamento velico, che si integra alla gara di sci svoltasi sulle nevi di St. Moritz a marzo scorso, assegnerà oltre il 2° trofeo "Summer Interclub", riservato all'equipaggio vincitore, e il 2° trofeo "Ski Yatching Interclub Race" destinato al club vincitore della combinata vela-sci.

L'evento, al quale prenderanno parte i team: Corviglia di St.Moritz, Andes dal Cile, Jockey di Vienna, White’s di Londra, Caccia e Scacchi di Roma e Unione e CRV Italia di Napoli, vedrà la presenza nella nostra città di oltre 100 partecipanti che visiteranno anche diversi siti museali ed archeologici della nostra regione. Un’opportunità in più per la nostra città, come conferma il presidente del Circolo Italia Roberto Mottola di Amato, di mostrarsi con la sua versione migliore:

“La manifestazione del Summer Interclub Race rappresenta per il nostro sodalizio un evento con una duplice valenza, da una parte quella sportiva della regata velica di match race, che unitamente alla gara di sci di St. Moritz (organizzata dallo sci Club Corviglia) assegna il trofeo dello Ski Yachting Interclub, dall’altra quella culturale. Per cinque giorni a Napoli giungeranno oltre cento ospiti, provenienti da tutto il mondo, che hanno espresso la volontà di voler visitare il nostro territorio ricco di siti archeologici, museali e monumentali. Un’occasione, durante le prove veliche e visite culturali, per promuovere il patrimonio culturale che Napoli, nonostante una negativa campagna d’immagine offerta negli ultimi anni, non deve trascurare e sottovalutare, ma sostenere per rilanciare la nostra città. Eventi velici come questo possono essere un ottimo strumento di promozione territoriale, non passando necessariamente per gestioni ed organizzazioni indette da Enti pubblici, ma che dovrebbero incontrare comunque un maggior favore dalle Istituzioni locali”.

La manifestazione, che porterà a Napoli diversi visitatori, propone anche un ricco calendario di visite che prevede giovedì i siti di Santa Chiara, Cappella San Severo, Biblioteca Gerolomini, Museo Nazionale, Museo Tesoro S. Gennaro, mentre venerdì toccherà alla Certosa di San Martino e alle Catacombe di S. Gennaro. Tra le proposte inseriti anche due visite: alla Reggia di Caserta e agli Scavi di Pompei.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©