Sport / Kart

Commenta Stampa

A Sarno il II° Trofeo Sorrentino 2011


A Sarno il II° Trofeo Sorrentino 2011
04/08/2011, 12:08

Kart Contest estivo con atmosfera rilassata per la seconda edizione del Trofeo Sorrentino 011.
In pista le categorie canoniche Nazionali ed Internazionali per la tornata della Coppa di Zona (VI°) della Csai. In più una cospicua pattuglia di rokkers della Rok Cup.
Vittorie per C. Piccolo (Tony/Iame – 125 Tag) da Marigliano (Na); P. Aulisio (Intrepid/Tm – 125 ProDriver) da Volla (Na); il romeno T. Dragan (Lenzo/Lke- KF2) e R. Gradito (FA/Tm - KF3) da Cicciano (Na). P. Feola (Energy/Tm) e M. Albano Strucco (Tony/Tm) per la 125 ITA entrambi campani. Per la 60 Baby F. Pagano (Birel/Iame) da S. Giuseppe Vesuviano (Na). Nella 60 Mini, Alex (Crg/Lke) da Locorotondo (Ba) e M. Chinelli (Lenzo/Lke) da Villaricca (Na).
Per i Rokkisti: nella 60 vittoria a C. Papi (Tony/Vortex) da Firenze e per la classe accorpata a GM. Ercoli (id- 125 SR) da Roma
La seconda edizione del Trofeo Sorrentino ha partecipato alla road to CIK FIA World events. Dal 15 al 18 settembre presso il Circuito Internazionale Napoli di Sarno (Sa) con il
Campionato Mondiale Karting KF1 e Coppe del Mondo su singolo evento KF2 e KF3
II° Trofeo Sorrentino 2011
Sarno (Sa), 31 luglio 2011
Programma strutturato per le otto categorie in lizza con il format one-day-race ovvero con le attività ufficiali di gara comprese in un unico giorno. Quindi, Warm-up e Prove Cronometrate. Finali 1 e Pre finale (solo Rok). Finale 2 e Finale (solo Rok).
FINALI report
Fin 1 - Classe 125 TAG. In pole position Piccolo C. (Tony/Iame). Gruppo open, formato da motorizzazioni Iame e Rotax. Carlo Piccolo parte mantenendo la testa del gruppo e gli attacchi di G. Ronga (RK/Rotax). Piccolo Luigi (Tony/Iame) si piazza terzo. Con occhio al cronometro il citato leader viaggia con ritmi tali da guadagnare ben mezzo secondo al giro rispetto agli inseguitori e quindi la lotta si sposta fra il secondo ed il terzo. Luigi Piccolo quindi, riesce ad agganciare il secondo, Ronga e lo supera. I fratelli Piccolo al comando di questa finale 1. Ronga, che avevo ben figurato sia il sabato nelle libere che nelle cronometrate, persa la seconda piazza evidentemente accusa problemi ed infatti viene scalzato dal podio a vantaggio di G. Ferrentino (RK/Rotax). Colpo di scena nel finale. Carlo Piccolo mantiene la posizione ma “…Al fotofinish Ferrentino beffa Piccolo, portandosi, con un colpo di coda,in seconda posizione..”. Quindi ordine per la seconda piazza ancora stravolto. Si conferma comunque Carlo Piccolo che vince questa finale 1.
1) Piccolo C. (Tony/Iame) 14 giri; 2) G. Ferrentino (RK/Rotax) a 10.906; 3) Piccolo L. (Tony/Iame)
Fin 2 - Classe 125 TAG. Ordine di partenza dall’esito di Fin 1. Questa finale due di categoria ha la firma dei fratelli Piccolo. Fin dalle prime battute, arginato il pericolo Ferrentino, Carlo e Luigi Piccolo creano un margine di sicurezza verso il terzo. Terzo che in questa finale due è G. Ronga (RK/Rotax). Malgrado i distacchi fra i primi tre si incrementano, le posizioni restano congelate. Vince C. Piccolo che si fregia come master della categoria per Fin 1 - Classe 125 ProDriver. In pole position V. Galasso (Pcr/Tm). E’ il secondo componente della prima fila a scattare al meglio. Un campione con esperienza da vendere nella categoria. Si tratta di Pasquale Aulisio (Intrepid/Tm) che balza in vetta e disegna giro dopo giro il Circuito di Sarno nel migliore dei modi come più volte ci ha abituato a notare. Purtroppo per il poleman Galasso, la finale uno non va nel migliore dei modi e scivola dietro a metà gruppo. A seguire il leader Aulisio, un eccellente L. Esposito (Energy/Tm), autore anche del giro più veloce e per concludere il podio, F. Aldrighetti (Crg/Tm). La Prodriver e l’ennesimo spettacolo a Sarno. Aulisio vince, Esposito grande secondo e rivoluzione nel finale, per la terza piazza con l’avvento di un attento L. Coticelli (Brm/Tm) che capitalizza al massimo la sua prestazione.
1) P. Aulisio (Intrepid/Tm) 14 giri; 2) L. Esposito (Energy/Tm) a 0.871; 3) L. Coticelli (Brm/Tm) a 12.489
Fin 2 - Classe 125 ProDriver. Ordine di partenza dall’esito di Fin 1. Nube, nube minacciosa sul circuito sarnese e prime gocce d’acqua con un repentino cambio delle condizioni meteo. La partenza è stata tumultuosa ma Aulisio in modo autoritario si riprende la prima piazza con a seguirlo Crispo (Spirit/Pavesi) e Coticelli. Illuminazione della pista surreale con lo scuro sull’impianto ed una luminosa corona attorno alla pista. L’asfalto tiene e tengono anche i piloti che logicamente calzano le slick. Aulisio, crea il vuoto ed è sempre primo a metà gara passata. Lo scroscio estivo continua, il Direttore Fidanza decide che è abbastanza e chiude la gara a 9 giri sui 14 previsti. Grande ritorno quello di P. Aulisio che vince ancora.
1) P. Aulisio (Intrepid/Tm) 9 giri; 2) S. Crispo (Spirit/Pavesi) a 6.048; 3) L. Coticelli (Brm/Tm) a 7.161
Fin 1 - Classe KF2+KF3 (accorpata). In pole assoluta T. Dragan (Lenzo/Lke) mentre per la KF3 è M. Leone (Tony/Tm). Dragan, parte bene mantenendo la vetta ma si conferma scalatore G. Sportella (Tony/Tm) che si piazza subito al secondo posto (Tony/Tm). Dragan prende subito il largo mentre si accende una fantastica lotta per la seconda piazza con Sportella, Leone, V. Paparo (Energy/Tm), M. Desideri e F. Notte. Leone (Tony/Tm) sembra voler risolvere la mischia e guadagnando giri veloci di classe (KF3) si stabilizza secondo. Per la terza piazza restano Paparo, Sportella e Desideri. Alla fine vince Dragan, con Leone secondo e Paparo che imprime la sua firma su di un combattuto terzo posto. Bella gara!
1) T. Dragan (Lenzo/Lke) 14 giri; 2) M. Leone (Tony/Tm) a 15.294; 3) V. Paparo (Energy/Tm) a 23.225
Fin 2 - Classe KF2+KF3 (accorpata). Ordine di partenza dall’esito di Fin 1. Un temporale tropicale sull’impianto di Sarno in concomitanza con questa finale due. Dragan da forfait e quindi da classe accorpata, questa finale due sostanzialmente diviene una KF3. Sostanzialmente. Leone in pole per la finale 2. E’ R. Gradito (FA/Tm) a prendere le redini della gara guidata con gomme rain. Gradito è inseguito da Paparo e Sportella. L’ottimo Leone è quarto. Le posizioni si congelano e quindi, vittoria per Raffaele Gradito da Cicciano (Na)
1) R. Gradito (FA/Tm) 9 giri; 2) V. Paparo (Energy/Tm) a 3.449; 3) G. Sportella (Tony/Tm) a 7.148
Fin 1 - Classe 125 ITA. In pole M. Albano Strucco (Tony/Tm). Massimo, dei due Albano Strucco mantiene la testa ed è lotta per le restanti posizioni del podio fra P. Feola (Energy/Tm) e S. Ragno (Maranello/Tm). Ragno dopo poche tornate deve abbandonare per il momento i suoi sogni di piazzamento e gli subentra l’altro Albano Strucco, Cesare a combattere per il podio. Feola, secondo, sembra dimenticarsi di difendere la posizione ed inizia ad insidiare il leader Massimo Albano Strucco. Serie di giri veloci e cambio al vertice. Primo è quindi Feola e posti restanti del podio per la famiglia Albano Strucco. Grande rimonta per Feola!
La corsa resta quindi un affare per Feola e M. Albano Strucco. Feola vince, che gara!

1) P. Feola (Energy/Tm) 14 giri; 2) M. Albano Strucco (Tony/Tm) a 0.462; 3) C. Albano Strucco (id.)
Fin 2 - Classe 125 ITA. Ordine di partenza dall’esito di Fin 1. Temporale estivo e tropicale passato, cielo stupendo e limpido. Gomma libera per questa finale con solo S. Ragno a montare le slick. I mezzi di drenaggio del Circuito già sono stati impiegati. La famiglia di corsa Albano Strucco allo start, monopolizza le prime due posizioni rispettivamente con Massimo e Cesare. Feola è terzo incalzato dallo “slick” Ragno. Ragno con l’asfalto che migliora si piazza terzo e macina giri veloci in assoluto. Purtroppo per lui gli Albano Strucco premendo fin dall’inizio, sono lontani. Rain o slick montate con la pista che ancora migliora, Massimo Albano Strucco è sempre leader ma si infiamma la lotta per la seconda piazza fra il fratello Cesare e lo scatenato Ragno che gira guadagnando quasi un secondo a tornata. Colpo di scena.

Ragno si tira fuori dai giochi e si consola con il giro veloce in assoluto. Famiglia Albano Strucco quindi al comando e terzo si piazza Carbone. Vince Massimo Albano Strucco.
1) M. Albano Strucco (Tony/Tm) 9 giri; 2) C. Albano Strucco (id) a 2.348; 3) M. Carbone (Birel/Tm) a 14.940
Fin 1 - Classe 60 Baby. In pole F. Pagano (Birel/Iame). Francesco Pagano incamera la pole position, il giro veloce in gara e la vittoria fin qui di finale uno. Risultato agonistico perfetto. Per il risultato invece sportivo, a tutti i partenti, meritata promozione. Corretti, nessun abbandono e cinque giri di finale compiuti da (baby) campioni. Vittoria per la cronaca quindi a F. Pagano da San Giuseppe Vesuviano. A pochi passi dal Circuito Internazionale Napoli, l’arena dei futuri e presenti campioni.
1) F. Pagano (Birel/Iame) 5 giri; 2) L. Marseglia (Lenzo/Lke) a 0.214; 3) G. Fusco (Top/Vortex) a 0.481
Fin 2 - Classe 60 Baby. Ordine di partenza dall’esito di Fin 1. Bellissima la lotta fra Pagano e Marseglia con Pagano che ha la meglio vincendo ancora una volta. Ma davvero ottimi tutti a partire da un formidabile Marseglia.
1) F. Pagano (Birel/Iame) 4 giri; 2) L. Marseglia (Lenzo/Lke) a 0.277; 3) G. Fusco (Top/Vortex) a 1.047
Fin 1 - Classe 60 Mini. In pole position M. Chinelli (Lenzo/Lke). Anche qui classe didattica ove oltre al risultato va assolutamente osservata la disciplina e la condotta di gara dei piloti con età compresa fra i nove ed i dodici anni. In gara, Chinelli perde la posizione, ne approfitta Alex (Crg/Lke), figlio d’arte di tale Pasquale Irlando. La corsa è viva ed infatti nuovo avvicendamento in testa con G. Bianco (Top/BmB) che si porta in vetta ed a seguirlo è E. Parlato (Lenzo/Lenzo) con Alex che scivola terzo. Non dura molto perché Alex si riprende il primo posto con il solo Bianco ad insidiarlo. Vince Alex.
1) Alex (Crg/Lke) 8 giri; 2) G. Bianco (Top/BmB) a 0.545; 3) E. Parlato (Lenzo/Lenzo) a 1.941
Fin 2 - Classe 60 Mini. Ordine di partenza dall’esito di Fin 1. Bagarre sportivissima e corretta fra Alex e Chinelli per la vittoria. Anche Parlato, visto i distacchi potrebbe inserirsi nella lotta per la vittoria finale. Rivoluzione finale ed alla bandiera a scacchi vince M. Chinelli.
1) M. Chinelli (Lenzo/Lke) 5 giri; 2) Alex (Crg/Lke) a 0.125; 3) E. Parlato (Lenzo/Lenzo) a 0.295
Prefinale ROK cl 60 MiniROK. In pole position F. Castelli (Tony/Vortex). Classe riservata alle motorizzazioni Vortex di 60cc, max 9cv di potenza per piloti dai 9 ai 12 anni. Castelli e C. Papi si giocano la prefinale per tutti i 7 giri di gara. Si avvicendano in vetta ed alla fine, alla bandiera a scacchi è C. Papi a vincere dopo una avvincente battaglia.
1) C. Papi (Tony/Vortex) 7 giri; 2) C. Castelli (id) a 0.362 3) C. Comanducci (id) a 0.426
Finale ROK cl 60 MiniROK. Ordine di partenza dall’esito della Prefinale. Affare per la vittoria fra Castelli e Papi con il primo che balza in vetta fin dall’inizio. A concludere il podio lotta fra Francesco e Cristian Comanducci. Alla bandiera a scacchi, vince Papi.
1) C. Papi 5 giri; 2) C. Castelli a 0.753; 3) C. Comanducci a 4.042
Prefinale ROK cls. 125+Junior+Super ROK (accorpata). In pole per questa classe open GM. Ercoli (Tony/Vortex SR). Partenza con più giri di formazione. Scatta comunque bene Ercoli che mantiene la posizione. Lo seguono Em. Cervoni e Macaluso. Super Arianna Armati, amatissima dal pubblico di Sarno è sesta. Macaluso agguanta la seconda posizione e con Ercoli sempre primo, il podio ora si chiude con Em. Cervoni. Posizioni che confermano le categorie dei mezzi in gara, ovvero. Primi i Super Rok poi battaglia fra i Rok ed i Junior Rok. Alla bandiera a scacchi, vince confermandosi GM. Ercoli.
1) GM. Ercoli (Tony/Vortex) 14 giri; 2) M. Macaluso (id) a 6.013; 3) Em. Cervoni (id) a 6.393
Finale ROK cls. 125+Junior+Super ROK (accorpata). Quasi una fotocopia della prefinale questa gara conclusiva per la Rok Cup a Sarno e per l’intero Trofeo Sorrentino. Ercoli viaggia come un treno in testa. Alle sue spalle Macaluso e Em. Cervoni si danno battaglia per i restanti gradini del podio. Quest’ultimo, Em. Cervoni, sembra osare di più nel disegnare il circuito sarnese e si insidia stabilmente in seconda piazza: Arianna Armati, prima della 125 ROK è quarta. Vince GM. Ercoli. Ancora!
1) GM. Ercoli (Tony/Vortex) 9 giri; 2) Em. Cervoni (id) a 9.379; 3) M. Macaluso (id) a 12.917
Meteo Report: cielo poco nuvoloso, velato. Scroscio temporalesco nel pomeriggio. Temperature medie durante la gara 26 C°. Umidità media 69%. Temperatura media pista (asciutto) 34 C°. (ilmeteo.it ©) Gomme. Slick-Rain.
www.circuitointernazionalenapoli.com

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©