Sport / Vari

Commenta Stampa

A Taviano prima prova superata dai migliori Youth e Juniores


A Taviano prima prova superata dai migliori Youth e Juniores
11/04/2010, 11:04

Il successo si ripete per l’ASD Beboxe di Copertino (Le), diretta dal tecnico Francesco Stifani ,che anche per il 2010 ha voluto prendere le redini di un torneo fondamentale per la selezione dei giovani pugili italiani. Indetto dalla Federazione Pugilistica Italiana, il Torneo Quadrangolare “Trofeo Club degli Azzurrini Ermanno Marchiaro”, giunto alla sua quarta edizione, ha visto la collaborazione anche del CONI Provinciale di Lecce e della città di Taviano. Un appuntamento da non perdere, in ricordo del Presidente Onorario della FPI, in carica dal 1981 al 1997, che ha preso il via ieri nella città dei fiori, Taviano.

Più di ottanta atleti appartenenti alle qualifiche Youth e Junior e provenienti da tutte le regioni d’Italia ieri si sono messi in bella mostra sul quadrato del Palazzetto dello Sport di Taviano “William Ingrosso” in occasione del primo turno di gara del torneo che quest’anno ha previsto un’unica fase nazionale per tre giorni di intensa attività pugilistica.
Con dedica speciale al giovanissimo Alessio Conte, pugile della Società Pugilistica Beboxe di Copertino che è venuto a mancare nel 2008, vittima di un grave incidente stradale, i primi atleti ad oltrepassare le corde del ring salentino sono stati i promettenti Junior, ex Cadetti, classe ’94 e ’95, che, sulla distanza delle tre riprese da due minuti ciascuna, hanno gareggiato nelle categorie di peso dei Kg. 50, 52, 54, 57, 60, 63 e 66. A brillare nella prima giornata di competizione sono stati i pugili campani, seguiti dai siciliani e dai laziali. Quest’ultimi si sono distinti anche tra gli Youth, classe ’92 e ’93, che hanno visto in gara le categorie dei Kg. 54, 57, 60, 64, 69, 75 e 91 confrontandosi sulla distanza delle quattro riprese da due minuti ciascuna.
Oggi, seconda giornata di gara, la sfida sarà ancora più dura per l’accesso alle finali di domenica, in cui verranno decretati i campioni del torneo che indosseranno l’ambita maglietta del trofeo realizzata da Boxeur des Rues.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©