Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

MEDIASET ATTACCA, MA...

Abatantuono-Cruciani, che lite sul Napoli!


Abatantuono-Cruciani, che lite sul Napoli!
07/11/2011, 14:11

Nel corso di “Controcampo”, nota trasmissione televisiva della domenica sera, targata Mediaset e condotta da Alberto Brandi, si è parlato a lungo del rinvio di Napoli-Juventus.
In studio, come di consueto, erano presenti il giornalista Giuseppe Cruciani e l’attore Diego Abatantuono, resisi protagonisti di una lite furibonda.
Ad un tratto, infatti, è stato mandato in onda un servizio in cui un inviato della trasmissione mostrava che al San Paolo, all’ora in cui si sarebbe dovuto giocare il match, le condizioni atmosferiche erano ottime.
Al rientro in studio, dopo che il filmato era concluso, Abatantuono ha così commentato: “Questo servizio è ridicolo, non ha ragione di esistere. Che all’ora della partita il tempo fosse buono non significa niente, è sciocco anche solo parlarne. La decisione presa a Napoli, evidentemente, è stata resa necessaria da cause di forza maggiore”.
“Hanno fatto benissimo, invece, a fare questo servizio” ha esclamato, interrompendo Abatantuono, Cruciani. Che poi ha, in modo chiaro, lasciato intendere: “Il Napoli non aveva voglia di giocare questa partita, è evidente. Erano stanchi dopo le fatiche di coppa ed hanno pensato bene di non scendere in campo, traendo vantaggio da questa situazione del maltempo”.
La discussione è proseguita su questo piano, con Abatantuono che cercava di spiegare le ragioni che potevano aver spinto la Prefettura di Napoli a rimandare la sfida e Cruciani che continuava a vedere un’oscura manovra dietro al rinvio.
Finché, dopo che il giornalista romano l’aveva interrotto più volte, Abatantuono ha perso la calma: “Basta, così non si può andare avanti: io non sono abituato a frequentare trasmissioni in cui ti parlano sopra e non ti lasciano esprimere il tuo pensiero. D’ora in poi, se mi volete qui, dovrete scegliere tra me e lui”.
Purtroppo, caro Abatantuono, che per una sera sei stato l’ultimo baluardo del Napoli in “terra nemica” (la Mediaset, ndr), questo non accadrà mai.
Perché le polemiche tirano, perché la politica del sospetto fa più audience dei pensieri espressi tramite l’utilizzo del buon senso. Dote di cui tu, che sei “Ecceziunale veramente”, non sei certo sprovvisto.
 

Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©