Sport / Calcio

Commenta Stampa

Abete:"Indispensabile nuova generazione di stadi in Italia"


Abete:'Indispensabile nuova generazione di stadi in Italia'
25/05/2011, 14:05

''Indispensabile nei prossimi anni avviare una nuova generazione di stadi, piccoli o grandi, ma sempre confortevoli e strettamente legati al territorio. A riguardo il ritardo accumulato e' gia' significativo e non e' possibile accumularne altro. Ci danneggerebbe a livello di credibilita' e competitivita'''. Questo il pensiero di Giancarlo Abete, numero uno della Federcalcio, rilasciato ai cronisti a margine della presentazione del documento “Report calcio 2001”. Il presidente della Figc ha ribadito l’importanza di un intervento legislativo del governo del paese. 'Mi sembra ci sia un impegno forte da parte del sottosegretario Crimi – ha dichiarato Abete - un invito al dialogo e ad un momento di confronto fra i principali partiti del Parlamento per dare luogo al varo di questa legge da tanto tempo attesa. Bisogna fa prevalere gli interessi generali, non sempre le norme possono dare risposta a tutte le aspettative e esigenze, altrimenti non si puo' andare avanti. Se tutti vogliono ritagliarsi un abito su misura diventa difficile avere una legge. Serve una sintesi, una mediazione, e la Figc e' disponibile a farlo'' ha precisato il presidente federale, secondo il quale il modello di riferimento ''e' quello tedesco che porta avanti tre grandi aree: miglioramento delle infrastrutture, un equilibrio costi-ricavi migliore anche rispetto a quanto accade in Spagna e in Inghilterra e la partecipazione del pubblico''.

Commenta Stampa
di Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©