Sport / Calcio

Commenta Stampa

Abete:"Verdetti Giustizia sportiva prima dei campionati"


Abete:'Verdetti Giustizia sportiva prima dei campionati'
03/06/2011, 11:06

La giustizia sportiva ''deve fare in tempo prima della nuova stagione, deve essere tempestiva''. Queste le parole del presidente della Federcalcio Giancarlo Abete, a proposito del nuovo scandalo del calcioscommesse, ai microfoni del Tg1 nel corso di 'Uno Mattina estate'. ''Vorrei ricordare che quando ci fu Calciopoli, nel 2006, la giustizia sportiva chiuse il suo corso in due mesi. Oggi a Napoli la giustizia ordinaria e' al primo grado, dopo cinque anni''. La tempestivita', ha sottolineato Abete, e' necessaria ''per consentire la definizione degli organici'' per la prossima stagione. Quanto alle critiche mosse in queste ore alla procura federale guidata da Palazzi, il presidente della Figc le ha definite ''strumentali''. ''Non dimentichiamo che siamo un organismo derivato - ha spiegato - Cosa si scoprirebbe in Italia, se non ci fossero le perquisizioni, le intercettazioni, i controlli bancari? Noi non possiamo farlo. Se la procura federale avesse queste possibilita', allora capirei queste osservazioni...''. Abete è cauto sul possibile allargamento dello scandalo alla Serie A. ''Ci sono situazioni in cui tesserati o ex tesserati fanno riferimento a partite della massima serie - ha affermato il numero uno della Figc - ma finora senza riscontri. Dobbiamo capire fin dove questi personaggi si siano spinti: a prima vista, sembra che la loro dimensione non sia tale da arrivare a questi livelli”.

Commenta Stampa
di Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©