Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Abidal testimonial per la terapia intensiva


Abidal testimonial per la terapia intensiva
06/10/2011, 17:10

Eric Abidal, il grande difensore francese del Barcellona, colpito da un cancro al fegato, operato d'urgenza nella primavera scorsa e tornato in campo tre mesi dopo, e' il testimonial di un video per la promozione dell' umanizzazione della terapia intensiva, presentato oggi al Congresso nazionale della Siaarti (Societa' Italiana Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva), a Torino. A presentare il filmato ai 2.200 medici provenienti da tutto il mondo e' stato Marco Ranieri, presidente del convegno. Nel video si vede il celebre difensore di colore rientrare in campo per giocare gli ultimi cinque minuti della finale della Champions League Barcellona-Manchester United, e poi, con la fascia di capitano, alzare la Coppa. ''Abidal ha voluto prestare il suo volto alla campagna di umanizzazione della terapia intensiva che si sta portando avanti in molti paesi - ha detto Ranieri, direttore della Rianimazione universitaria delle Molinette di Torino - perche' ha toccato con mano la delicatezza di questi reparti e la necessita' per i pazienti di trovare una situazione sostenibile. Alle Molinette di Torino - ha continuato Ranieri - la terapia intensiva e' aperta, ovvero non piu' blindata e chiusa come un tempo, perche' si e' capito che questo non e' assolutamente necessario''. Per sottolineare ulteriormente l'importanza della terapia intensiva ''una disciplina in grado di cambiare la storia naturale di molte malattie'', Ranieri ha presentato un secondo video, quello di una paziente inglese che ha partorito la sua Olivia in un reparto di terapia intensiva. ''poche settimane dopo - ha detto - entrambe sono andate a casa e stanno bene. Una volta un intervento del genere sarebbe stato molto difficile se non impossibile''.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©