Sport / Vari

Commenta Stampa

Il Pm di Milano ha richiesto il rinvio a giudizio

Accusato di violenze sessuali Amantino Mancini

Si difende: la donna era consenziente

Accusato di violenze sessuali Amantino Mancini
27/04/2011, 18:04

Accusa pesante quella mossa nei confronti dell’ex giocatore della Roma , Milan ed Inter, Amantino Mancini. Il calciatore, 30 anni ad Agosto è stato accusato di violenze sessuali e lesioni personali nei confronti di una donna brasiliana. Attualmente il Pm di Milano, Elio Ramondini ha richiesto il rinvio a giudizio per l’ex calciatore per maggiori accerta,menti e chiarimenti. Alessandro Faiolhe Amantino, il vero nome dell’accusato soprannominato Mancino in nome di un altro ex giocatore Italiano Roberto mancini, si difende affermando che la ragazza era consenziente.
L’incontro con la bella brasiliana trentenne , molto conosciuto nell’ambito della musica e della tv del suo paese, è avvenuto ad una festa organizzata da Ronaldinho nella notte tra l’8 e il 9 dicembre scorso. Secondo le accuse, approfittando dello stato di semi coscienza della brasiliana, Amantino l’avrebbe costretta a rapporti sessuali ripetuti procurandogli delle escoriazioni.
Non si conosce ancora bene la dinamica della vicenda, fatto sta che la brasiliana la mattina dopo si è recata presso il servizio violenza sessuale della clinica Mangiagalli per una visita e poi ha sporto denuncia.
Oltre all’ex giocatore della Roma che da gennaio è tornato nella squadra che lo hanno reso famoso, l'Atletico Mineiro di Belo Horizonte, anche Geraldo Eugenio Do Nascimento, brasiliano, 56 anni è attualmente indagato con l’accusa di aver cercato di depistare le indagini.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©