Sport / Pallanuoto

Commenta Stampa

Acquachiara sarà Carpisa Yamamay per altri tre anni


Acquachiara sarà Carpisa Yamamay per altri tre anni
08/07/2013, 12:01

Il primo acquisto, quello più importante, l'Acquachiara lo ha portato a termine: l'accordo con il main sponsor. Per altri tre anni i marchi Carpisa e Yamamay saranno sulle calottine biancazzurre accanto al logo Jaked, sponsor tecnico. Aziende che fanno parte della holding Pianoforte di cui è presidente Luciano Cimmino, colui che più di ogni altro negli ultimi trent'anni ha abbinato i marchi delle proprie aziende allo sport italiano.

"Perchè ancora Acquachiara? Perchè - spiega Cimmino - negli ultimi tre anni i progressi di questa società sono stati rilevanti, e non mi riferisco soltanto ai risultati. Il club presieduto da Chiara Porzio, investendo importanti risorse in tutte le discipline praticate, ha lavorato molto bene sul piano della propaganda e della diffusione degli sport acquatici nella città di Napoli. Si è creato intorno all'Acquachiara un interesse generale fuori dal comune, ne è testimonianza ad esempio il clima di entusiasmo che accompagna le partite della squadra maschile di pallanuoto e che ha coinvolto altre realtà cittadine".

Ed ecco il pensiero di Franco Porzio, presidente onorario dell'Acquachiara: "Avere al proprio fianco imprenditori come i Cimmino e i Carlino, che hanno dato tantissimo allo sport italiano e continueranno a farlo, è per l'Acquachiara un onore oltre che un apporto indispensabile per poter continuare quel progetto che ha come principale obiettivo il pieno rilancio degli sport acquatici a Napoli, anche attraverso sinergie che hanno già dato risultati importanti anche sul piano sociale, come quelle con la Fondazione Cannavaro-Ferrara e l'Associazione Milleculure".

Una stagione agonistica senza precedenti attende la Carpisa Yamamay Acquachiara, che a ottobre debutterà in Euro Cup. Franco Porzio ha già ribadito la propria volontà di non proseguire l'esperienza in panchina che nella scorsa stagione ha portato la storica qualificazione in Europa "perchè è giusto che a guidare la squadra sia un allenatore di grande esperienza. Il nome lo sapete, ha il gradimento di tutti. Anche a nome del mio presidente Chiara Porzio e degli sponsor, mi auguro che mio fratello Pino sciolga al più presto ogni riserva affiancandosi a noi nel Progetto Acquachiara".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©