Sport / Calcio

Commenta Stampa

ACS CONI conferma promozione in Serie D Vico Equense Calcio 1958

I giudici rigettano ricorsi presentati da terze parti

ACS CONI conferma promozione in Serie D Vico Equense Calcio 1958
12/06/2013, 11:27

È giunta oggi, 12 Giugno, a seguito dell'ascolto delle parti convenute, la sentenza del collegio giudicante dell'Alta Corte di Giustizia Sportiva del CONI in merito ai due ricorsi presentati da terze parti nei confronti delle decisioni assunte dalla Commissione Disciplinare Territoriale della Campania del 9 Maggio scorso a riguardo della regolarità della posizione di un tesserato della società Vico Equense Calcio 1958 nel corso della partita di campionato disputata nel girone di ritorno contro la Calpazio.

 

La decisione dei giudici, ultimo grado di giudizio sportivo perseguibile, con il giudizio di inammissibilità del ricorso presentato dall’ASD Torrecuso Calcio e il rigetto di quello presentato dalla stessa ASD Calpazio, conferma pertanto la vittoria della prima squadra della società del Girone B del Campionato di Eccellenza della Campania 2012 - 2013 e la connessa promozione in Serie D.

 

“Con il verdetto di oggi - dichiara il Presidente Vincenzo D'Auria - giunge a termine una questione che è stata lunga e dolorosa per le persone che animano con correttezza la società sportiva e per lo sport in generale. Il Vico Calcio, è il caso di dire, oggi non solo è stato campione sui campi da gioco ma anche nelle aule di giustizia, giustizia di cui ho sempre avuto fiducia. Mi auguro che adesso i nostri detrattori possano trovare finalmente quiete e serenità.

Sono felice che oggi sia stata restituita giustizia e merito all’abnegazione e alla correttezza da sempre dimostrate dalla segreteria e con essa da tutto lo staff societario”.

 

La società, nelle prossime ore, lancerà la nuova campagna abbonamenti per la prossima stagione sportiva e provvederà a presentare ai tifosi e ai media gli indirizzi sportivi che intenderà intraprendere nel disputare la massima serie dilettantistica nazionale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©