Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Ad Acerra parte il campionato Sud-Italia Cross


Ad Acerra parte il campionato Sud-Italia Cross
12/03/2009, 13:03

Domenica sul crossdromo di Acerra (Na) partirà il Campionato Cross Sud-Italia della Fmi, appuntamento che segna anche l’inizio  della stagione agonistica in Campania. Le gare saranno gestite dallo storico sodalizio del moto club Cerbone, in collaborazione con la Ultracross. Il trio Tony Cerbone, Enzo Frezza, e Dino Sorrentino lavora alacremente nella cura di ogni dettaglio, per far vivere agli amanti delle ruote con la mousse un fine settimana di festa e sano sport. “ Le aspettative – sottolinea Tony Cerbone, presidente dell’omonimo club – sono altissime. Verranno piloti da tutte le regioni del meridione, e siamo lusingati che la federazione abbia puntato sulla pista di Acerra per la gara d’apertura. Le categorie che salteranno sui panettoni saranno la Mx2 Under 21, la Mx2 Over 21, la Mx1, e tutte quelle della minicross”. In Campania negli ultimi anni la passione per le ruote tassellate è cresciuta molto, grazie anche alla presenza di impianti moderni come quello alle porte di Napoli: “La rinascita di questo sport – racconta Tony – è frutto della sinergia tra i ragazzi della Ultracross e il comitato regionale della Fmi. Grazie all’impegno ed alla disponibilità della vecchia guardia a scovare nuovi talenti, si è permesso alle giovani leve di avvicinarsi per gioco alle piste. Il passaggio dal gioco all’agonismo è stato automatico, ed oggi i crossdromi campani sono letteralmente presi d’assalto da numerose famiglie. E’ bello vedere padri e figli con la tuta sporca, dopo una giornata trascorsa a divertirsi tra un salto e l’altro. Domenica sarò presente nel doppio ruolo di organizzatore e pilota. Nel primo farò del mio meglio per soddisfare le richieste dei colleghi. Nel secondo spero di onorare il titolo di campione regionale della Mx2 Over 21. Per avere maggiori informazioni, invito i lettori a recarsi sul sito www.ultracross.it”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©