Sport / Vari

Commenta Stampa

Ad Agropoli il campionato europeo di karate tradizionale


Ad Agropoli il campionato europeo di karate tradizionale
02/10/2013, 11:10

AGROPOLI - Agropoli sarà sede ad aprile 2014 del campionato europeo di karate tradizionale. Ad incidere sulla decisione della FIKTA (Federazione Italiana Karate Tradizionale ed Arti affini) la presenza di strutture moderne capaci di ospitare importanti eventi sportivi, anche di carattere internazionale.
La manifestazione sarà ospitata nel Palazzetto dello Sport “Di Concilio”, nelle palestre della scuola media “Rossi Vairo” e della scuola di Viale Lombardia, e presso il PalaCilento di Torchiara.
«Aver investito nel potenziamento dell’impiantistica sportiva, come nel caso specifico del PalAgropoli – afferma il sindacoFranco Alfieri – ci permette non solo di offrire spazi idonei e sicuri agli sportivi della nostra città, ma anche di farci trovare pronti e poterci candidare per prestigiosi eventi. Non a caso, la FIKTA è rimasta positivamente colpita dopo i campionati italiani centro sud che si sono svolti lo scorso marzo al PalAgropoli, tanto che ha voluto portare qui anche quelli europei. Tra l’altro, per il mese di aprile sarà completata anche la costruzione del palazzetto in località Moio».
«Siamo sicuri – aggiunge il primo cittadino agropolese - che possa essere anche un prezioso momento di promozione e vetrina delle bellezze del territorio. L’obiettivo è sfruttare lo sport come uno dei mezzi più efficaci nell’ambito di una strategia di sviluppo integrato per destagionalizzare i flussi turistici».
«Per noi è un vanto poter ospitare manifestazioni di questo genere con Agropoli che si conferma sempre più città dello sport – afferma l’assessore allo sport Eugenio Benevento - Nei giorni scorsi si è tenuto un sopralluogo dei referenti della FIKTA che hanno chiesto, attraverso il presidente del comitato regionale Bruno Russo Palombi, la disponibilità delle strutture agropolesi per ospitare l’evento di rilevanza internazionale che conta la partecipazione di circa venti paesi. Come amministrazione comunale, dunque, abbiamo garantito pieno sostegno e collaborazione»

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©