Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Ag. Aronica: "Si è consacrato ad alti livelli"


Ag. Aronica: 'Si è consacrato ad alti livelli'
01/12/2011, 13:12

A Radio Crc è intervenuto Alessandro Moggi, procuratore tra gli altri di Aronica: “Un po’ di squilibrio la Champions l’ha procurata al Napoli, ma credo sia normale. In questi casi conta l’abitudine al doppio impegno. Il Napoli sta ottenendo risultati oltre ogni più rosea aspettativa, nessuno immaginava che il Napoli potesse passare il turno per cui sta facendo ottime cose, confermando ciò che di buono ha fatto negli anni scorsi. Il Napoli ha vinto con l’Inter, con il Milan, per cui resta una squadra competitiva. Nel primo tempo conto la Juventus il Napoli è stato grandioso, poi però è calato e non gli è girato tutto bene. La condizione fisica è importante per il gruppo azzurro. Aronica non deve essere più considerato una sorpresa perché sono anni che di mostra di essere un ottimo difensore, con Mazzarri si è consacrato al altissimi livelli. Il tecnico del Napoli è un po’ l’artefice del grande collettivo azzurro. Aronica però è un’altra scommessa vinta di Pierpaolo Marino. Mi sembra irreale chiedere a Bigon di dimettersi. Il Napoli in ogni calciomercato riesce sempre a fare un grandissimo lavoro in entrata ma soprattutto in uscita. La difficoltà di un direttore sportivo non risiede nel comprare giocatori anche perché quando si hanno soldi a disposizione è facile comprare, ma è difficile collocare i giocatori in esubero in altri club. Che mercato fare a gennaio? Non so che tipo di futuro possa avere il Napoli in Champions. Bisognerà capire se i rinforzi di gennaio saranno o meno a tempo determinato. Con il rientro di Britos credo che il reparto difensivo sia completo, a centrocampo ci si può arrangiare, probabilmente comprerei un attaccante. Inzaghi può fare cose importanti per una squadra, se dovesse venir meno Lucarelli, Pippo potrebbe dare un contributo importante”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©