Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA DICHIARAZIONE

Ag. Lavezzi: "Il suo futuro è a Napoli"


Ag. Lavezzi: 'Il suo futuro è a Napoli'
28/04/2011, 16:04

Alejandro Mazzoni, procuratore di Ezequiel Lavezzi, è intervenuto oggi ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco le sue dichiarazioni:

“Lavezzi l’ho visto ieri, sta molto bene. Ha voglia di giocare. Vuol portare il Napoli in Champions e magari potrebbe sfidare proprio il Barcellona di Messi. Sarebbe bellissimo per la città e per tutto l’ambiente. Il Pocho ed i compagni vogliono il traguardo Champions, mancano quattro partite, ha ragione De Laurentiis quando dice che si tratta di un mini-torneo da qui alla fine. Il calcio italiano è divertente e difficile.
Il Barcellona su Lavezzi? Non ho sentito nulla di questo, sono sincero. Mi hanno detto che è stato scritto sul web, ma non si deve prestare attenzione a tutto ciò che viene pubblicato su internet. Le cose che vengono scritte e poi vengono realmente fatte sono al massimo il 2%. Oggi non c’è niente col Barcellona.
Il contratto di Lavezzi? Da parte nostra non c’è nessun incontro programmato con la società al termine della stagione. E’ tutto già chiarito con De Laurentiis e con il club. Tranquillizzare i tifosi del Napoli? Il Pocho oggi pensa soltanto alla sua squadra e alla qualificazione in Champions League. Non c’è niente, la sua testa è al finale di stagione ed il suo futuro è solo Napoli. Poi, nel calcio come nella vita, mai si può dire che una cosa è per sempre. Oggi la realtà è che non c’è nulla di cui preoccupare: Lavezzi vuole fare tutto il possibile per portare la squadra in alto.
Federico Fernandez? Ha grandi qualità, è giovane e dovrà ambientarsi al calcio italiano. In prospettiva, è un grande difensore.
Altri argentini a Napoli? Non lo so, sono cose del club, di Bigon e del presidente. Posso dire che il Napoli è un club che piace ai sudamericani e che alla società piace il Sud America. Napoli è un posto ottimo per gli argentini, dopo l’esperienza di Maradona è la seconda città per i miei connazionali.
Messi come Maradona? Penso che Lionel sia un ottimo calciatore e non sono l’unico a dirlo, ma gli manca ancora un titolo Mondiale per essere come Diego. In prospettiva potrà raggiungere il livello di Maradona”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©