Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA PALLAVICINO

Agente Pandev: "Mazzarri ha sempre creduto in lui"


Agente Pandev: 'Mazzarri ha sempre creduto in lui'
30/11/2011, 12:11

Carlo Pallavicino, agente (tra gli altri) di Goran Pandev è intervenuto a Radio Sportiva per commentare la grande prova del suo assistito nella gara di ieri con la Juventus:
"Goran non si è lasciato andare a nessuno sfogo. Quella di ieri sera la considero una ripartenza, non una rinascita. Non credo che ci fosse mai stata chissà quale crisi. Goran l´anno scorso ha pagato le difficoltà dell´Inter, ma non si era dimenticato come si gioca. Questo risultato ha una firma. Quella di Walter Mazzarri. Quando Pandev l´estate scorsa ha scelto Napoli sapeva che il mister sa esaltare gli attaccanti, e sapevamo che era la scelta giusta
Sulla frequenza di gol alla Juve: "Quando vede la Juventus si esalta, gli succedeva anche ai tempi della Lazio. Mazzarri lo vedeva e lo vede in tutti e tre i ruoli dell´attacco. Goran gioca centravanti anche nella sua Nazionale, ed era soltanto una questione di condizione e convinzione. Senza voler eccedere di ottimismo posso dire che quella di ieri sera può essere la svolta per tornare a vedere quel Pandev che tutta Europa ha sempre ammirato. Sicuramente non se ne va a gennaio, concluderà questa stagione nel Napoli. E´ però di proprietà dell´Inter, e non escludiamo di poter prolungare questa avventura in azzurro ma adesso è giusto pensare soltanto al Napoli e a questo campionato"
Su Pepe: "Ieri ha fatto una partita straordinaria in un ruolo non suo. Incarna perfettamente lo spirito di Antonio Conte e della Juventus. Simone è fatto così, non molla mai, e non a casa è diventato l´idolo della curva juventina. Troppo presto anche per lui si era parlato di crisi. Ora invece sta dimostrando tutte le sue immense qualità, tecniche e caratteriali"
Su Dzemaili e Lucarelli: "Blerim ha avuto un infortunio e ne ha pagato le conseguenze. Inserirsi a centrocampo poi non è mai semplice ma non ho la minima preoccupazione. Lavorare con Mazzarri è una garanzia assoluta. Tutti i calciatori che lo hanno avuto hanno vissuto con lui la loro stagione migliore. Cristiano, che ha un grande rapporto con il mister, al momento non è felice. Chiudere la carriera in tribuna non è il massimo, e vedremo se a gennaio troveremo una soluzione che gli permetta di essere protagonista sul campo"
Fonte: Radio Sportiva

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©