Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Agostini e Dovizioso svelano la storia di Yamaha nelle competizioni


Agostini e Dovizioso svelano la storia di Yamaha nelle competizioni
11/06/2012, 18:06

Sabato 9 giugno 2012 sarà una data da segnare in calendario per tutti gli appassionati di moto da competizione. In occasione dell’ inaugurazione dell’esposizione privata “Moto Poggi COMP” a Villanova di Castenaso (Bologna), per la prima volta sarà visitabile la collezione privata più esclusiva al Mondo di moto Yamaha da competizione. Yamaha Factory Racing, inoltre, per la occasione, allestirà all’interno della location una speciale mostra di moto ufficiali da Gran Premio.

L’eccezionale evento, al quale presenzierà il 15 volte iridato Giacomo Agostini ed il pilota MotoGp del team Yamaha Tech3 Andrea Dovizioso, consentirà al pubblico di appassionati di vedere finalmente da vicino le moto di proprietà del collezionista Pierluigi Poggi, esemplari che nel corso di decenni di storia hanno fatto sognare migliaia di tifosi ed anche ben 5 esemplari di moderne Yamaha da competizione (MotoGp e 500 a due tempi), tra le quali le Yamaha YZR-M1 iridate con Valentino Rossi nel 2004 e 2005, la Yamaha YZR-M1 Campione del Mondo con Jorge Lorenzo nel 2010, l’attuale YZR-M1 2012 di Andrea Dovizioso, la Yamaha YZR 500 due tempi di Garry McCoy.

Tra gli oltre 60 esemplari d’epoca esposti saranno presenti anche dei veri e propri cimeli da collezionisti come, ad esempio, una Yamaha YDS1R del 1959, una serie di Yamaha TZ di cilindrate differenti (250, 350, 500 e 750) appartenenti a varie epoche e realizzate da Yamaha per dare la possibilità anche a piloti privati di essere competitivi nei vari campionati nazionali e mondiali.

Tutte le moto esposte nella collezione privata “Moto Poggi COMP” saranno rigorosamente originali e, solo in alcuni casi restaurate nel pieno rispetto delle logiche costruttive dell’epoca.

L’esposizione privata “Moto Poggi COMP”, situata in via Giuseppe di Vittorio n. 2 a Villanova di Castenaso (BO) verrà inaugurata alle ore 11.30 di sabato 9 giugno ed aprirà al pubblico anche domenica 10 giugno 2012 dalle ore 10.00 alle ore 18:00.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©