Sport / Vari

Commenta Stampa

AIR Avellino, Cortese: Riprendiamo il cammino interrotto con Brindisi


AIR Avellino, Cortese: Riprendiamo il cammino interrotto con Brindisi
20/01/2011, 12:01

L’ala centese:”Contenti per le Final Eight ma attenti alla classifica corta”
Terminato il girone di andata è tempo di bilanci per la Scandone, e questi non possono essere che positivi. Il raggiungimento delle Final Eight di Torino, primo obiettivo della stagione, non può comunque far distogliere l’attenzione dalla situazione di classifica che, dopo la sconfitta a fil di sirena contro l’Enel Brindisi si fa sempre più corta e, di conseguenza, insidiosa. Riccardo Cortese ne è ben consapevole:”E’ una situazione strana: siamo contenti di aver raggiunto le Finali di Coppa Italia ma la sconfitta di domenica ci ha lasciato l’amaro in bocca, anche per il modo in cui è maturata.”
“I risultato stentano ad arrivare, i fischi arbitrali ci stanno condannando: insomma gira tutto contro?”
“Abbiamo avuto qualche fischio negativo a Biella, oltre a questo di Brindisi che ci sono costati quattro pesantissimi punti, soprattutto alla luce di una classifica dove in 2 punti ci sono 10 squadre. In casa abbiamo lasciato 4 punti fondamentali contro Teramo e Brindisi che potrebbero pesare in futuro. Di solito ci siamo ripresi subito, con vittorie in trasferta e, ovviamente contiamo di ripartire già da sabato.”
“Dopo domenica, coach Vitucci ha alzato la voce per lamentarsi del comportamento degli arbitri nei confronti della squadra.”
“Per ora sicuramente non ci hanno aiutato, ma speriamo che da adesso qualcosa cambi, soprattutto dopo la squalifica comminata a Green.”
“Quanto peserà l’assenza di Green, sia a livello tattico che di personalità in campo?”
“Cambia tanto perché lui per noi è importante. Useremo questa settimana per vedere come fare, adatteremo come playmaker qualcuno per dare una mano a Spinelli, e avremo sicuramente qualche minuto io e Infanti.”
“Ci attende Treviso che si è rinforzata con l’arrivo di Skinner.”
“Mi sorprende vederla così in basso. Anche loro avranno sicuramente sbagliato qualcosa, ma fuori casa giocano bene, hanno fisico e talento per vincere ovunque. Sarà una battaglia come sempre.”
“Prima della coppa abbiamo tre partite dure, di cui due in casa da vincere assolutamente.”
“Vero, ma sappiamo che ogni partita non è mai scontata, bisogna prepararla al meglio e non prenderla sotto gamba. In casa non possiamo più permetterci di sbagliare un colpo.”
“Come sta la squadra moralmente?”
“Nel complesso bene, a parte questa sconfitta con Brindisi il periodo è stato più che positivo, con 4 vittorie in 5 vittorie partite. Poi la qualificazione a Torino ci ha galvanizzato.”

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©