Sport / Vari

Commenta Stampa

Parteciperanno circa 1000 ragazzi di quaranta nazionalità

Al Collana, "l’arcobaleno dello sport"


.

Al Collana, 'l’arcobaleno dello sport'
01/06/2010, 14:06

Si terrà domenica 6 giugno a Napoli, presso lo stadio “Collana” di Napoli, la  prima edizione de “L’arcobaleno dello sport”, manifestazione organizzata dal  Coni provinciale di Napoli presieduto da Amedeo Salerno e riservata ai figli  degli immigrati di età compresa tra i 10 e 15 anni, che si esibiranno, insieme  ai giovani napoletani, in attività ludico–sportive. A parteciparvi, circa mille  ragazzi di quaranta nazionalità differenti.
Inserito nel contesto della Giornata Nazionale dello Sport, “L’arcobaleno  dello sport” avrà inizio alle ore 9 con la cerimonia di apertura, alla quale  seguirà la sfilata dei ragazzi raccolti per scuola o società (non, dunque, per  nazionalità), che indosseranno un cappellino con la bandiera del Paese di  origine. I partecipanti saranno quindi impegnati in diverse discipline: i più  piccoli si esibiranno in percorsi ginnici di destrezza ed equilibrio, i più  grandi invece in gare di corsa, calcetto, pallacanestro, pallavolo,
tennistavolo, bowling, tamburello, braccio di ferro, badminton, calcio da  tavolo, cricket e judo.
La manifestazione, organizzata grazie alla collaborazione di ventiquattro  associazioni partenopee e dell’Ufficio Scolastico Provinciale, si avvale del  patrocinio di Regione Campania, Amministrazione Provinciale, Comune di Napoli,
Prefettura, Curia Arcivescovile e Unicef Campania.
Questo, infine, l’elenco delle quaranta nazioni di origine dei mille ragazzi  che parteciperanno alla manifestazione: Albania, Algeria, Argentina, Armenia,  Bangladesh, Brasile, Bulgaria, Burkina Faso, Capo Verde, Cile, Cina, Colombia,
Costa d’Avorio, Croazia, Ecuador, Egitto, Filippine, Francia, Ghana, Guinea,  Germania, India, Italia, Kirghizistan, Macedonia, Marocco, Moldavia, Nigeria,  Pakistan, Perù, Polonia, Repubblica Domenicana, Romania, Russia, Santo Domingo, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Tunisia, Ucraina.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©

Correlati