Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Al Qaeda minaccia rapimento Ronaldo


Al Qaeda minaccia rapimento Ronaldo
03/12/2010, 16:12

"La finale della coppa del Mondo in Qatar sarà la più entusiasmante mai disputata. Cristiano Ronaldo sarà rapito, e al Qaeda vincerà la competizione".

E' l'annuncio shock apparso su uno dei forum monitorati dal sito d'intelligence Usa "Site", che si è espresso sull'assegnazione al Qatar dei mondiali di calcio del 2022, segnata da forti sospetti di corruzione. L'ombra di Al Qaeda si allunga dunque sui campionati del mondo di calcio: il messaggio citato, scritto da un utende che si firma Abu Khubeib al-Khorasani, non è l'unico. Altri estremisti prefigurano scenari che vedono gli uomini di Osama Bin Laden alla guida di uno stato islamico nel Golfo nei prossimi anni.

«Illusi, sappiate che al-Qaeda è in procinto di stabilire la legge di Allah - afferma un altro utente che si firma Hafeed al-Hussein - nel 2022 non ci saranno più il Qatar, il Kuwait e l'Arabia Saudita, ma un grande emirato chiamato Stato Islamico».

Più esplicito il commento di Juleibib al-Irhabi, un altro estremista che si dice convinto che tra 10 anni «il Qatar non esisterà più, sostituito da un Califfato Islamico sotto il controllo di Osama Bin Laden».

Ma le minacce riguardano anche la Russia, sede della Coppa del Mondo di calcio del 2018, la cui regione del Caucaso è stata teatro negli ultimi tempi di forti tensioni a causa dell'attività terroristica degli estremisti islamici. «Nel 2018 - si legge in un messaggio - la Russia organizzerà l'evento e i nostri fratelli dell'Emirato del Caucaso, con l'aiuto di Allah, appogeranno la nostra causa».

Ma è sempre l'edizione in Qatar, la prima in Medioriente, a scatenare le fantasie dei fondamentalisti sul web. «Sarà la prima Coppa del Mondo per mujahedin», dichiara Huna al-Qaeda che lancia l'ennesima inquietante minaccia: «Vinceremo coppe e medaglie, cattureremo cristiani e apostati e forse ci saranno anche sequestri».

Resta da capire come facciano, i presunti 'jihadisti', a dare per scontata la presenza al Mondiale di Cristiano Ronaldo, che nel 2022 avrà 37 anni e potrebbe anche essere arrivato alla fine della carriera, o quantomeno potrebbe aver già dato l'addio alla Nazionale portoghese. Evidentemente, all'interno di al Qaeda scarseggiano gli esperti di calcio.

Fonte: Leggo.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©