Sport / Vari

Commenta Stampa

L'esame è quello del 21 luglio, durante il Tour de France

Alberto Contador è stato trovato positivo al doping


Alberto Contador è stato trovato positivo al doping
30/09/2010, 09:09

PARIGI - La notizia è piombata come un macigno sul mondo del ciclismo: Alberto Contador, vincitore del recente Tour de France, è risultato positivo agli esami antidoping. In particolare, nel prelievo di urine fatto il 21 luglio scorso (giorno di riposo, prima della scalata del Tourmalet), sono state trovate quantità minime di clenbuterolo; presenza confermata anche dalle controanalisi. Il corridore e la sua squadra sono stati avvisati ed ora Contador avrà la possibilità di difendersi.
Il clenbuterolo è usato normalmente come stimolante con capacità anoressiche, ma in grosse dosi è usato come anabolizzante. Date le quantità minime, si crea un interrogativo: è stato preso in precedenza in grandi quantità o il giorno prima in piccole quantità? Perchè la difesa di Contador si basa proprio sulla minima quantità per far valere l'ipotesi della contaminazione alimentare: proprio per la sua capacità anabolizzante, è usata in Paesi come la Cina e gli Usa, dove la sofisticazione alimentare della carne è prassi comune, ma anche da parte di allevatori con pochi scrupoli.
Per ora il ciclista spagnolo è stato sospeso dalle gare in attesa di verificare la volontarietà dell'assunzione. Perchè in questo caso non c'è una soglia minima: una molecola è sufficiente per parlare di doping. Resta solo da verificare se è stata una assunzione volontaria o accidentale.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©