Sport / Basket

Commenta Stampa

Alessandro Porfido, il nuovo acquisto del Napoli Basketball


Alessandro Porfido, il nuovo acquisto del Napoli Basketball
28/02/2012, 12:02

Napoli Basketball è lieta di annunciare l’accordo con l’atleta Alessandro Porfido. Originario di Caserta, nato il 16/12/1993, è un prodotto del vivaio della Juve, che lo ha fatto esordire in Serie A. Guardia/ala di 192 cm, nella stagione in corso ha disputato 22 gare con la canotta del Tecfi Giugliano (DNB), dove ha avuto una media di 12.8 punti e 4.4 rimbalzi a partita.

E’ recentemente balzato agli onori della cronaca per una clamorosa prestazione nel campionato Under 21, quando ha realizzato 84 punti nel match contro l’Akery Basket Acerra.

“Sono particolarmente felice della scelta effettuata”, commenta il presidente del Napoli Basketball Salvatore Calise. “Avevo chiesto al ds Ambrosino di soddisfare al meglio le indicazioni di coach Bartocci tenendo allo stesso tempo conto delle esigenze della società: bisognava infatti inserire un elemento in grado di dare da subito un apporto alla squadra, ma soprattutto un ragazzo che rispettasse i criteri caratteriali e morali con i quali è stato costruito questo gruppo. Sono certo che Alessandro Porfido ci renderà orgogliosi della scelta fatta”. “Un ringraziamento affettuoso – ha concluso Calise – va al presidente della Tecfi Giugliano Andrea D’Alterio per la sensibilità dimostrata nell’operazione”.

“Porfido – spiega il ds Antonio Ambrosino – è un giocatore che sicuramente potrà dare un valido contributo: è un ragazzo di talento che potrà ritagliarsi i minuti di qualità di cui abbiamo bisogno. Abbiamo preso il migliore giocatore possibile tra quelli disponibili, facendo anche un discorso di prospettiva. Sta a lui dimostrare che non ci siamo sbagliati”.

Per coach Maurizio Bartocci, infine, “si tratta di un ragazzo di talento che ha capacità di creare il gioco e di attaccare il canestro. E’ un giocatore molto interessante, giovane, che si inserirà nelle rotazioni per dare un po’ di respiro ai nostri esterni quando ci sarà bisogno”.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©