Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Alex Marquez e NITEK a Sepang in continuo progresso e a punti nella Classe Moto3


Alex Marquez e NITEK a Sepang in continuo progresso e a punti nella Classe Moto3
22/10/2012, 14:00

Il week end di gara sul tracciato malese di Sepang è stato caratterizzato da molti spunti di rilievo. Toccante e intenso il tributo che tutto il paddock ha dedicato a Marco Simoncelli ritrovandosi in profondo silenzio sul luogo dove il campione italiano perse la vita un anno fa. Nella Classe Moto3, in cui sono schierati i piloti Nitek Alex Marquez e Giulian Pedone, è stato assegnato il primo Titolo iridato a Sandro Cortese che ha sugellato il successo con la vittoria in gara. Nella Classe Moto2 Marc Marquez, fratello maggiore di Alex, ha dovuto rimandare i festeggiamenti da Campione della Categoria a causa di una scivolata durante la gara in condizioni di pioggia. Il volubile meteo malese, sempre protagonista con i suoi improvvisi nubifragi, non ha mancato di condizionare le prove che hanno impegnato intensamente il Team Ambrogio Next Racing alla ricerca di una buona qualifica. La posizione in ottava fila in griglia di partenza non ha soddisfatto Alex Marquez che al termine delle prove era certo di poter ambire a un risultato migliore. La partenza della gara ha visto scattare veloce il portacolori Nitek che ha guadagnato otto posizionidurante ilprimo giro. Emozionante sino al traguardo il confronto del folto gruppo in lotta per il nono posto che ha avuto tra i suoi protagonisti il giovanissimo talento iberico. All’esordio nel Campionato Mondiale e privo di esperienza sul circuito malese, Alex Marquez ha concluso in quattordicesima posizione a pochi decimi dalla top ten. Un ulteriore segnale della progressiva crescita sportiva dell’alfiere Nitek che guarda con positività alla prossima gara in programma il 28 ottobre nello spettacoloso scenario di Phillip Island in Australia.

 

Alex Marquez – Pilota NITEK - Team Ambrogio Next Racing – Moto3 - #12

14° posizione – 20° miglior tempo: 2’16”681

Sono soddisfatto del lavoro che abbiamo svolto nel week end. Siamo partiti molto arretrati in griglia per cui dovevamo agire con decisione per risalire le posizioni. Lo abbiamo fatto bene, ma raggiunto il gruppo ci siamo trovati in difficoltà a progredire e in rettilineo era difficile superare. Dobbiamo migliorare il lavoro in qualifica per partire in posizioni favorevoli”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©