Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Alfa Romeo 4C: ‘just drive’


Alfa Romeo 4C: ‘just drive’
17/09/2013, 11:29

'Just drive', un invito chiaro a vivere quelle sensazioni autentiche che solo un'Alfa Romeo sa regalare. La nuova firma, che accompagnerà la comunicazione dei modelli Alfa Romeo, nasce con la presentazione di 4C, la piccola purosangue che segna il ritorno del marchio nel mondo delle coupé sportive leggere.Performance straordinarie, 'handling' unico, aerodinamica estrema e design che raccoglie gli stilemi della tradizione Alfa Romeo. Questa in sintesi la nuova Alfa Romeo 4C, una 'driving machine' senza compromessi che invita a emozionarsi alla sua guida, in strada come in pista.Alfa Romeo 4C è essenzialità e leggerezza: un'auto dove tutto è progettato in funzione della piena emozione di guida. La stessa essenzialità ha modellato il suo design. L'auto esprime una "bellezza naturale" che nasce dal perfetto incontro di funzione e forma. Nel layout e nelle dimensioni richiama immediatamente una delle più belle coupé di tutti i tempi: l'Alfa Romeo 33 Stradale. Come la mitica 33 Stradale, la 4C è stata realizzata per soddisfare esigenze meccaniche e funzionali estreme. La carrozzeria 'copre' aerodinamicamente motore e telaio con superfici pulite ed essenziali.Progettata dagli ingegneri dell'Alfa Romeo e prodotta nello stabilimento Maserati di Modena, l'affascinante coupé a '2 posti secchi' impiega tecnologie e materiali derivati dalla 8C Competizione - carbonio, alluminio, trazione posteriore - e tecnologie proprie di modelli Alfa Romeo attualmente in commercio ma profondamente evolute per esaltare al massimo la sportività della nuova vettura. Lo dimostrano il nuovo 1750 Turbo Benzina con iniezione diretta e basamento in alluminio, il cambio a doppia frizione a secco "Alfa TCT" di ultima generazione e il selettore Alfa D.N.A. evoluto con l'inedita modalità Race.Una lunghezza di circa 4 metri e un passo inferiore a 2,4 metri, da una parte mettono in risalto le doti di compattezza della vettura, dall'altra parte ne accentuano le caratteristiche di agilità. Le qualità dinamiche dell'Alfa Romeo 4C sono confermate da un rapporto peso/potenza inferiore a 4 Kg/CV, un valore da supercar.Questa vettura dichiara dunque di 'essere Alfa' fino in fondo confermando quell'anima sportiva che sul percorso misto, o meglio ancora su pista dove velocità e accelerazioni trasversali diventano più impegnative, restituisce sensazioni uniche alla guida anche al driver più esperto: da 0 a 100 km/h in soli 4,5 secondi netti, 258 km/h di velocità massima, punte di decelerazioni nell'ordine di 1,2 g e punte di accelerazione laterale superiori a 1,1 g. Tutto questo si ottiene grazie anche ad una distribuzione equilibrata dei pesi: il 40% sull'asse anteriore, il 60% su quello posteriore.Se questi dati confermano le performance eccellenti e le qualità dinamiche di 4C, esiste un dato che appartiene indissolubilmente ad ogni Alfa Romeo: la facilità con la quale si è in grado di riconoscere un'auto del marchio attraverso gli altri sensi. Non solo l'impatto visivo dunque ma anche il suono del motore, sono state enfatizzate le basse frequenze e il tipico rombo dello scarico.Allo stesso modo , per 'sentire' la vettura, è stata studiata con particolare attenzione una seduta avvolgente. Percezioni 'corporee' che si ricevono stando a bordo e, in misura ancora più completa ed esaltante, al volante della vettura. Ad esempio, il freno, come sulle vetture da corsa, è modulabile in carico per avere anche nelle staccate più impegnative il necessario feedback; lo sterzo, che deve trasmettere il maggior feeling possibile è privo di assistenza, progressivo e diretto; l'acceleratore è pronto per gestire l'uscita dalle curve con la maggiore accelerazione possibile.L'Alfa Romeo 4C raggiungerà tutti i principali mercati mondiali con una disponibilità annuale limitata a soli 3.500 esemplari, di cui 1.000 destinati all'Europa. A partire da ottobre sarà possibile ordinarla in tutte le concessionarie Alfa Romeo presenti in Europa.La 4C segna l'avvio del piano di crescita globale di Alfa Romeo che si propone, insieme a futuri modelli, come un marchio globale per competere nel cuore del mercato Premium. Da qui lo sviluppo di sinergie con i brand Premium del Gruppo Fiat-Chrysler, in particolare Maserati, cui aggiunge la forza della sua storia, della sua capacità di innovazione e della sua notorietà in tutto il mondo. In questo senso, quindi, la supercar Alfa Romeo 4C è un prodotto-simbolo con un altissimo livello di qualità e di raffinatezza tecnologica che incarna i valori più profondi del marchio Alfa Romeo.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©