Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE IL MATTINO

Allegri: "E' sbagliato criticare gli arbitri"


Allegri: 'E' sbagliato criticare gli arbitri'
05/02/2012, 10:02

«Ieri mattina ho parlato al telefono con il presidente Berlusconi, abbiamo discusso della partita contro la Lazio: era molto sereno e mi ha incoraggiato come sempre». Lo ha raccontato l’allenatore del Milan, Massimiliano Allegri, che alla vigilia della sfida contro il Napoli ha assicurato che «non c’è alcun problema nello spogliatoio». Ha anche minimizzato col presunto malcontento di Ibrahimovic. «In caso di mal di pancia abbiamo del maalox di scorta ma Zlatan si trova bene con tutti». Sulle critiche nei suoi confronti: «È normale che quando una squadra perde il primo imputato sia l’allenatore, ma abbiamo passato momenti peggiori e serve equilibrio. Dobbiamo fare il massimo eliminando gli errori che finora ci hanno penalizzati: non bisogna abbattersi ora e non bisogna esaltarsi quando le cose vanno meglio. Siamo sempre una squadra che fino ad oggi è in lotta su tutti i fronti».Come è noto, tra Allegri e Mazzarri non c’è grande feeling. Parlano lo stesso dialetto, anche se più volte il tecnico del Milan ha sottolineato di essere «di Livorno, mentre lui è di San Vincenzo, un altro comune».Ieri, nella sala stampa di Milanello, l’allenatore ha così risposto a una domanda sullo sfogo di Mazzarri dopo l’errore commesso da Banti (arbitro livornese) all’ultimo minuto di Napoli-Cesena, quando ha annullato il regolare gol di Pandev: «Spiegare una partita in base a un unico episodio è riduttivo, errori a favore e contro si bilanciano, ma è normale che quando uno li subisce tenda a evidenziarli. Ripercussioni su questa partita? Le escludo».In vista della partita contro gli azzurri Allegri ha chiesto ai suoi giocatori «più attenzione». Ha puntualizzato: «Per vincere un campionato servono i tre punti anche quando si gioca male, come ha dimostrato negli anni scorsi l’Inter nei duelli con la Roma. Sarebbe bello mangiare solo aragoste e caviale, ma a volte bisogna accontentarsi del panino col prosciutto».Ultima battuta dedicata a Conte, il tecnico della Juve che considera grande favorito il Milan per lo scudetto: «Quando l’allenatore della Juve fa queste affermazioni, lascia pensare che i suoi non siano i più forti: non è bello sottovalutare i propri uomini… Non mi sento preso in giro da Conte anche perchè io guardo solo in casa Milan, non degli altri». Neppure convocato Nesta, out per un piccolo risentimento muscolare.

FONTE: IL MATTINO

Commenta Stampa
di Luigi Russo Spena
Riproduzione riservata ©