Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

CONSIGLIO

Ancelotti: "Il Chelsea si batte in contropiede"


Ancelotti: 'Il Chelsea si batte in contropiede'
17/12/2011, 11:12

Carletto Ancelotti ai microfoni della Gazzetta Dello Sport da le sue percentuali sulle possibilità di qualificazione del Napoli contro il suo vecchio Chelsea.

Napoli-Chelsea e Milan- Arsenal: come vede questi accoppiamenti, Ancelotti?

"Sfide equilibrate. Con le italiane favorite".

Sta scherzando?

"No, sono serissimo. Il calcio italiano ha fatto passi in avanti e quello inglese, con le eliminazioni di Manchester City e Manchester United, non sta benissimo".

Vuol dire, in sostanza, che il Napoli può giocarsela contro il Chelsea?

"Perché, c'è qualcosa di strano secondo voi? Il Napoli ha già fatto un'impresa battendo il Manchester City che domina in Premier League. Non vedo perché non si possa ripetere. Certo, servirà una grande prestazione, ma la squadra di Mazzarri ha grandi margini di miglioramento ".

Manca un po' di esperienza rispetto al suo ex Chelsea, non le pare?

"Questo potrebbe essere l'unico vantaggio per gli inglesi. Ma secondo me con l'entusiasmo e con la grinta il Napoli può sopperire a questa carenza".

Dal punto di vista tattico che partita si aspetta?

"Il Chelsea è una formazione che fa, o cerca di fare, del possesso palla il punto di forza. Il Napoli è bravissimo quando pressa, recupera e riparte. Se questo è il canovaccio, il Chelsea dovrà stare molto attento alla velocità di Hamsik, Lavezzi, Cavani, Maggio e compagnia. In contropiede sono micidiali".

Anche il Napoli dovrà guardarsi dai vari Drogba, Torres, Lampard e via discorrendo.

"Lo ripeto: per me è una gara equilibrata. Il Chelsea, dopo un periodo un po' difficile, sembra si stia rimettendo a posto. Tutto dipenderà da come le due squadre arriveranno all'appuntamento. Per esperienza dico che la condizione fisica, negli ottavi di finale, è determinante ".

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©