Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

A Settimana azzurra si pensa al rigore di Parma e al futuro

"Arbitri italiani mediocri"


.

'Arbitri italiani mediocri'
30/11/2009, 14:11

NAPOLI - Lunedì particolare quello di oggi, perché è il giorno dopo l’1-1 di Parma-Napoli ed è un risultato che fa ancora male agli azzurri. Il rigore fischiato da Trefoloni non va giù e il pari al Tardini brucia visto l’impegno e il buon gioco dei partenopei.
Gli arbitri italiani sono mediocri” dichiara Ilario Imparato, direttore Napolipress.it. Nel corso della puntata di questa sera, però, non c’è spazio per le polemiche e anche il collega si sofferma più sui punti positivi del Napoli che sulla questione del fischietto.
Il Napoli mi è piaciuto molto - ha sottolineato il collega – Denis titolare? Non credo sia un’idea realizzabile anche perché Lavezzi è fondamentale. Bisognerà vedere come sta Quagliarella, ieri ha fatto bene è in crescita, ma questo Quagliarella così non serve perché gli manca il gol. Io non concordo neanche con il Pocho quando dice che lui non ha mai segnato molto perché ritengo che chi gioca in attacco debba segnare. Certo potremmo rivederlo dal primo minuto contro il Bari perché c’è da capire come sta il Pocho”.
Un passo verso il futuro: ci saranno tre sfide fondamentali contro altrettante “piccole” nove punti?: “Nove forse no, ma le due gare in casa vanno vinte – evidenzia Imparato – al San Paolo si deve vincere sempre, che sia il Bari o la Fiorentina”.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©