Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'ex azzurro Alberto Savino a Settimana Azzurra

"Arbitri? Uno sulla linea di porta e uno a metà campo"


.

'Arbitri? Uno sulla linea di porta e uno a metà campo'
19/02/2010, 18:02

NAPOLI - “Il Napoli può reggere questi ritmi fino alla fine – parola di Alberto Savino ex calciatore azzurro a Settimana Azzurra (in onda sul canale Julie Italia ore 21.15)– La squadra ha elementi che, sia per struttura fisica che per mentalità, possono continuare così fino a maggio”.
Domenica la formazione azzurra sarà di scena a Siena, una sfida che segnò un brutto colpo nel Napoli di Donadoni e Mazzarri studia le scelte più adeguati per battere i toscani e superare immediatamente anche questo piccolo ostacolo scaramantico.
Oggi seduta pomeridiana per la squadra, con Dossena che ha svolto esclusivamente terapie dopo essersi sottoposto ad alcune analisi e aver avuto esito negativo. A questo punto si profila l’esclusione per lui che lascerà ancora spazio ad Aronica.
Il Napoli vuole tornare a vincere e lo vuole fare immediatamente. Così si prepara per la gara con i toscani come se dovesse affrontare la finale di Chamspions League, a proposito di Europa dove si può arrivare? “Speriamo che al termine della stagione la classifica sia questa, me lo auguro veramente con tutto il cuore. Mazzarri ha saputo dare motivazioni forti a tutta la rosa, dal primo all’ultimo giocatore e questa è l’arma vincente della squadra. La mentalità è salda, la squadra ci crede ed è solida”.
A proposito di solidità, c’è una difesa che sembra insuperabile: “Me l’aspettavo. Cannavaro, Campagnaro e Grava molto bene. Quest’ultimo, poi, lo conosco bene e so quanto si impegna. Ha saputo aspettare e farsi trovare pronto”.
In città c’è chi grida al complotto, cosa ne pensi?: “Voglio sperare siano solo errori quelli dei direttori di gara. Ce ne sono stati tanti, ma sono arrivati per tutti. Bisognerebbe, però, risolvere il problema con nuove iniziative come l’arbitro sulla linea di porta e un secondo arbitro a metà campo”.
Due, quindi, le idee di Savino per provare a risolvere la questione arbitrale, senza dimenticare però che i direttori di gara sono “esseri umani e possono sbagliare”.
Domenica si va a Siena e guai a sottovalutarlo, non a caso Savino sottolinea la forza della squadra toscana che "non molla mai e vuole tentare tutto per salvarsi. Ha uomini di grande capacità come Maccarone ed è un match da prendere con le molle".

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©