Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL MEA CULPA DELLA DIFESA

Aronica: "Serve più attenzione nelle marcature"


Aronica: 'Serve più attenzione nelle marcature'
29/04/2012, 09:04

Un passo indietro da parte dei difensori. «Serve più attenzione nelle marcature, più applicazione e maggiore concentrazione: ovvio che perdere due punti così, prendendo gol all’87’ fa male. C’è grande rammarico», ha sottolineato Totò Aronica, il più esperto nella terza linea schierata ieri da Mazzarri. «Abbiamo incassato due gol simili, i marcatori sono stati anticipati dagli avversari e quando in una partita di questo livello concedi un centimetro rischi di prenderle. Ed è quello che è successo a noi, le due reti erano simili: due cross dalla fascia, prima Marquinho e poi Simplicio a un passo dal portiere. Peccato». C'era rammarico negli spogliatoi dell'Olimpico perché la vittoria è sfumata nei minuti finali. «Tanto dispiacere, certo. Nel primo tempo abbiamo affrontato una Roma forte e gagliarda che non ci ha concesso spazi e che ha sfruttato molto bene le nostre disattenzioni. Poi, la ripresa, in cui si è visto un altro Napoli, con Zuniga e Cavani eravamo riusciti a ribaltare la partita. Peccato per quell'errore commesso nel finale anche se non è un pareggio su un campo duro come quello della Roma a rovinare la nostra stagione: abbiamo affrontato un rivale di livello elevato». Tre partite alla fine del campionato, il Napoli torna in campo tra 48 ore per affrontare il Palermo a Fuorigrotta. Aronica, che era stato proprio contattato dal club della sua città quando era incerta la sua permanenza in azzurro (il procuratore Alessandro Moggi si è recentemente accordato con i collaboratori di De Laurentiis per il rinnovo fino al 2013), ha ricordato: «Siamo fiduciosi, vogliamo conquistare il terzo posto e riteniamo di potercela fare. È il nostro obiettivo, la Champions e il calendario può esserci favorevole perché ci sono due partite interne su tre, quelle contro il Palermo e il Siena. Avremo il massimo rispetto dei nostri avversari, convinti però dei nostri mezzi». Aronica rivede la gara: «Il pareggio è senza dubbio il risultato più giusto per quello che si è visto nell’arco di tutta la gara - spiega il difensore - Non dobbiamo dimenticare che nel primo tempo la Roma ha avuto diverse occasioni per segnare. Poi nella ripresa abbiamo cambiato volto e segnato due volte. Peccato perché abbiamo avuto più volte l’occasione per chiudere la gara. Ma nel complesso è un buon punto per noi». Maredì di nuovo in campo: «Dobbiamo recuperare le energie per puntare al successo con il Palermo. La condizione fisica l’abbiamo ritrovata, dopo un calo adessp siamo tutti in forma. È tornato Lavezzi e con la rosa al completo possiamo vincerle tutte».

FONTE: IL MATTINO



Commenta Stampa
di Luigi Russo Spena
Riproduzione riservata ©