Sport / Calcio

Commenta Stampa

Accusato di minacce e di scommesse illegali

Arrestato il Presidente del Potenza Calcio


Arrestato il Presidente del Potenza Calcio
23/11/2009, 15:11

Giuseppe Postiglione, presidente del Potenza Calcio e il più giovante presidente di una squadra di calcio con i suoi 27 anni, è stato arrestato questa mattina dai Carabinieri, nell'ambito di una operazione gestita dalla DIA. Le accuse sono di avere gatto scommesse illegali e di avere minacciato altre persone. I fatti nascono da un episodio: nell'ultima giornata di Prima Divisione (ex serie C1) del campionato 2006-2007, appena prima di Potenza-Salernitana - partita che sancì il passaggio alla serie superiore della squadra campana - Postiglione scese negli spogliatoi e cancellò dalla formazione 3 giocatori che quel giorno non giocarono; cosa che avviò anche una indagine delle Federazione Calcio, che terminò con una penalizzazione di 3 punti per il Potenza.
Ma partì anche una indagine della DIA che è sfociata in questo ordine di custodia cautelare per Postiglione ed altri 8 dirigenti della squadra. Si è verificato che Postiglione spesso manipolava le partite per vincere forti somme alle scommesse. In particolare nel 2007-2008, tra le partite in questione ci sono Potenza-Gallipoli 3-2; Perugia-Potenza 0-1; Potenza-Arezzo 2-3.
Per ottenere questi risultati, Postiglione si sarebbe alleato con una cosca locale della malavita, detti "i basilischi". E questo ha fatto scattare l'intervento della DIA.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©