Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Attento DeLa alla "pastrocchia" europea!!!


Attento DeLa alla 'pastrocchia' europea!!!
11/11/2013, 15:34


Napoli - Come si fa a essere eliminati con 12 punti dal girone champions? Il Napoli presto potrebbe avere le risposte giuste. Il primo a lanciare l'allarme sulle pastrocchie europee fu proprio il patron azzurro nel corso dell'edizione dell'Uefa champions league 2011-12 che vide i partenopei nel girone di ferro insieme a Mancester City, Villareal e Bayern Monaco. Il Napoli non era il favorito ma si classificò nell'ultima sfida contro un Villareal ormai eliminato. Si mormorò che lo sceicco, proprietario dei citizens, avesse promesso un premio partita agli spagnoli per vendere cara la pelle contro gli azzurri e render la vita facile agli inglesi che avrebbero conquistata la qualificazione europea proprio a danno del Napoli. Vuoi il “caso”, vuoi la fame di vittorie dei napoletani, gli ex compagni di squadra di “pepito” Rossi, perdendo 2-0, consegnarono agli azzurri il lasciapassare per gli ottavi e resero vana la vittoria casalinga degl'inglesi (2-0) contro i tedeschi. In quel caso De Laurentiis affermò:“Non so se essere preoccupato in vista di Villarreal, ma certamente ci sono voci che mi disturbano” e ancora “a volte il calcio è un giocattolo in mano a gente viziata che si arrabbia a dismisura se non vince..”. Come spiegato, caso o no, il Napoli potrebbe rivivere le stesse insidie. Perchè?
Perchè, nel giorne più competitivo della Champions di quest'anno, ancora una volta gli azzurri protagonisti, potrebbero valere le stesse preoccupazioni per i “pastrocchi” europei. Proviamo a capirci: se il Napoli non pareggia a Dortumund, i tedeschi ci raggiungono a 9 punti; i “gunners” passeggiando con i francesi (con valanga di gol per la classifica avulsa), troppo alto il divario tecnico, il girone vedrebbe l'Arsenal a 12 punti (qualificato), Napoli e Borussia D. a 9 punti (tutto da decidere) e i francesci dell'OM a zero (eliminati). Nell'ultima sfida, Il Napoli ospita l'Arsenal e i francesi il Borussia. Gli azzurri battono i domi inglesi, che risparmieranno le energie per consolidare il primato in Premier, i francesci si consegneranno a valanga alle truppe tedsche e, per la “maledetta” classifica avulsa, si configurerebbe un girone davvero infernale con Arsenal, Borussia e Napoli a 12 punti. Per lo scontro diretto e la differenza reti gli azzurri andrebbero fuori (destinazione Europa League), a innalzare il livello della competizione minore, tanto odiata da De Laurentiis. Possibile scenario. E se DeLa alzasse, invece, la voce sulla “pastrocchia” europea? Altro scenario. Più favorevole all'Uefa. Il Napoli pareggia a Dortmund e i tedeschi a disputare l'Europa League per la gioia di sponsor e spettatori. Magari arrivando in finale e, perchè no, vincendo la competizione, come accaduto con il Chelsea, detentore della Champions dello scorso anno. Questo secondo chi sposa la dietrologia nel calcio. “Fantacalcio” secondo chi sostiene che le sviste arbitrali rientrano nella casistica e che il calcio è cosa “assai pulita”. Chiedetelo a Trapattoni perchè, come lo si chiama, si chiama: biscotto, pastrocchia, combine, resta sempre l'amaro in bocca per un calcio che non riesce a dare risposte convicenti sulla trasparenza dei campionati.

Commenta Stampa
di Giancarlo Borriello
Riproduzione riservata ©