Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

CERCASI BOMBER

Attenzione ai numeri


Attenzione ai numeri
13/05/2010, 08:05

De Laurentiis ha dichiarato che il Napoli farà almeno tre acquisti, uno dei quali dovrà essere il bomber da 20 gol, tanto invocato da più parti. Il nome più ricorrente e sognato dai tifosi? Giampaolo Pazzini. Lo stesso presidente, non sappiamo se per pretattica o per interesse reale, lo ha dichiarato apertamente. Il nome è senza dubbio di primo piano, e di conforto per dare idea del Napoli che vuole costruire De Laurentiis. Ma alcune riflessioni vanno fatte. Nei 18 gol di Pazzini ci sono 3 rigori ed il contributo insostituibile e determinante del primo assist man del campionato: Antonio Cassano da Bari con ben 8 assist, molti dei quali hanno messo il Pazzo solo davanti alla porta vuota con l’impossibilità di sbagliare. Senza Cassano, senza rigori e senza 3 partite dov’è stato assente per squalifica il nostro Quagliarella (ingiustamente poco apprezzato… l’oro di casa brilla sempre meno di quello del vicino) ha realizzato 11 gol. Siamo sicuri che Pazzini, senza Cassano, fa gli stessi 18 gol visti nella Samp? E’ un caso che quando non c’era Cassano Pazzini faceva la panchina a Firenze dove Prandelli (non certo l’ultimo dei fessi) gli preferiva Gilardino? Sono domande aperte, senza risposta, ma che devono far riflettere per evitare di innamorarsi ciecamente delle idee fino a strapagarle. De Laurentiis dice che se non arriva Pazzini arriva qualcun altro più forte? Bene, puntiamo a quello più forte direttamente. I nomi? In Italia c’è poco. Si sente di Matri e Floccari, entrambi lontani dal target 20 gol che ci si è dati. Si è forse fatta un’offerta importante per Maxi Lopez, ma siamo sicuri che l’argentino (in passato ripudiato da mezza Europa) non sia solo un exploit? Affascinerebbe l’idea di un attacco tutto napoletano Quagliarella – Borriello, bussando alle casse bisognose di ossigeno del Milan; così come l’idea di un rilancio del brasiliano Amauri, un vero campione lanciato per caso proprio a Napoli. Ma probabilmente di Quagliarella disposti a venire a Napoli a guadagnare di meno non ce ne sono molti, ed allora è meglio guardare anche fuori, magari ai campionati europei, per evitare di imbatterci in altri capocannonieri del campionato argentino che arrivando in Italia poi si perdono. Dove? Gioca nel Benfica, si chiama Oscar Cardozo ed ha realizzato 51 reti in 83 gare da quando è arrivato in Portogallo nel 2007. Forte di testa, abile tecnicamente, gran tiratore di punizioni. Oltre che accessibile economicamente. E’ solo un esempio, per dire di fare attenzione ai numeri ed a tutto quello che c’è dietro, prima di scegliere.

Diego Nobile
 
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati