Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

"Non credo sia sereno, ma lo capisco"

Auriemma a Settimana Azzurra: "Quagliarella va sostenuto"


.

Auriemma a Settimana Azzurra: 'Quagliarella va sostenuto'
13/11/2009, 16:11

NAPOLI - Sono giorni utili per ricaricare le forze questi per il Napoli ed in particolare per Quagliarella che può utilizzarli per ritrovare la miglior condizione. "Va assecondato e sostenuto - ammette Raffaele Auriemma nel corso di Settimana Azzurra - Non credo sia sereno, lui lo dice ma capisco che intimamente uno che ha sempre tifato per il Napoli, quando arriva qui si sente addosso la pressione di tutta una piazza perchè è il calciatore più rappresentativo di questa squadra. E non rendendo come vorrebbe qualche difficoltà la ha. E' comprensibile, bisogna sostenerlo, assecondarlo. Mazzarri può lavorare bene in questi giorni con Quagliarella che da un lato è amareggiato per la mancata convocazione, dall'altro può sfruttare questi giorni per tornare come era prima. Perchè se da un lato lui sostiene che i compagni non gli passano spesso il pallone, dall'altro è anche vero che lui spesso non si è fatto trovare
nella giusta posizione per sfruttare al meglio i passaggi. La soluzione è a metà strada".

Credi nel tridente con Denis-Lavezzi e Quagliarella? "E' impossibile - prosegue il noto giornalista - perchè l'equilibrio viene cambiato, nel bene e nel male, da Hamsik. E' difficilmente inquadrabile nel ruolo di mediano. Il Napoli gioca già a tre punte. Hamsik è l'unico che segna".

Mercato, parte Hoffer e arriva un nuovo attaccante?: " Credo che se il Napoli potesse di calciatori ne venderebbe 6-7. Dico se potesse perchè gli ingaggi sono elevati, basta pensare a De Zerbi con 700.000 euro".
Blasi torna a gennaio?: "Tornerà solo se il Napoli non acquisterà nessuno in quel ruolo".

Lazio con l'acqua alla gola? "Credo che il Napoli debba pensare soprattutto a se stesso e non guardare all'avversario. Se la squadra si concentra sulle grandi ha una reazione diversa, mentre se pensa di affrontare una squadra in difficoltà forse qualcosa venga a perdersi.
Il lavoro di Mazzarri sta portando a dei risultati evidenti. Nel momento in cui decide di chiacchierare con chi ha difficoltà, come Quagliarella è condivisibile".

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©