Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Automobilismo: Hockenheim fatale per i piloti partenopei


Automobilismo: Hockenheim fatale per i piloti partenopei
22/04/2013, 12:05

 

Napoli, 22 aprile 2013 – Trasferta disastrosa per Cosimo Turizio e Michele Liguori sul circuito tedesco di Hochenhein in occasione del SuperSports Festivals, riservato alle autovetture sport prototipi storici, che celebrava il corridore di Formula 1 Jim Clark. Entrambi i piloti partenopei sono stati costretti, nelle due gare in programma, al ritiro per rotture meccaniche alla rispettive auto. La vittoria è stata appannaggio dei padroni di casa, Silvio Kalb, vincitore della prima gara e di Peter Hofmann, nella seconda.

 

Il weekend si presentava però nel migliore dei modi per i due campioni napoletani, con la pole position conquistata da Michele Liguri nelle prove ufficiali ed una ottima quarta piazza di Cosimo Turizio. Poi in gara le cose prendevano tutt’altra piega.

 

Al via, di gara 1, veniva data pioggia e tutti i corridori si presentavano sulla linea di partenza con le ruote rain, tranne il padrone di casa Silvio Kalb che invece montava le gomme da asciutto. Scelta che si dimostrava vincente dopo alcuni giri di gara. Nonostante il primo giro più veloce fatto registrare da Michele Liguori con la sua Lola Lola T292 3000cc motore Cosworth, il pilota partenopeo, a causa del degenerare delle ruote, era costretto al rientro al box, al terzo giro, per il cambio pneumatici, ma rientrando in pista con un ritardo sui rivali di oltre due giri. Stessa sorte toccava anche, al settimo giro, a Cosimo Turizio al volante della sua Osella 2000 cc. Al termine della gara la classifica vedeva Michele Liguori concludere al 7° posto seguito, in ottava posizione, da Cosimo Turizio.

 

In gara due non ha preso il via Michele Liguori a causa della rottura del tirante del complesso posteriore della propria auto, rimediato in gara uno,  con il conseguente danno alla sospensione.

Cosimo Turizio, invece, è stato costretto al ritiro per il cedimento del pneumatico della ruota posteriore sinistra a causa della rottura del cerchio avvenuta in occasione del tentativo di sorpasso per la seconda posizione. Turizio, al momento dell’incidente in terza posizione, nel tentativo di superare il francese Michelle Champagne, veniva più volte tamponato dall’avversario che gli procurava il danno alla ruota posteriore costringendolo al ritiro. A vincere la gara è stato il tedesco Peter Hoffmann

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©