Sport / Calcio

Commenta Stampa

Aversa Normanna, Pasquariello: “vogliamo ripartire da Gragnaniello, Mattera e Castaldo”


Aversa Normanna, Pasquariello: “vogliamo ripartire da Gragnaniello, Mattera e Castaldo”
06/07/2012, 10:07

AVERSA – In un’affollata sala stampa dello stadio comunale, l’Aversa Normanna ha presentato il nuovo direttore sportivo Giovanni Pasquariello. Le sue prime parole sono state chiare. “Vogliamo ripartire da Gragnaniello, Mattera e Castaldo. Prima di essere giocatori sono uomini, con i quali basta una semplice stretta di mano per trovare un accordo. Faremo tutto il possibile per convincerli a rimanere ad Aversa. Loro conoscono l’ambiente e la società, composta da persone serie e competenti. Io stesso, scherzando, prima di accettare l’incarico, ho detto a Spezzaferri e Cecere che non sarei stato ds dell’Aversa Normanna senza la loro riconferma. Un altro tassello importante è mister Romaniello. L’ho avuto a Marcianise come calciatore, ne ho apprezzato la serietà, e lo scorso anno ha dimostrato tutta la sua bravura come allenatore. Dobbiamo fare in modo che Nicola possa partire dalla sua città e raggiungere piazze più importanti, categorie superiori. Se lo merita. Tutti – ha proseguito il neo ds – dobbiamo essere consapevoli che l’Aversa Normanna è una società modello. I tifosi e la stampa devono sapere che il club normanno ha una nomea positiva in tutta la Lega Pro, grazie al lavoro dei due massimi dirigenti. Per questo motivo devono stargli vicino”.Il presidente Giovanni Spezzaferri ha poi commentato le ultime decisioni del Consiglio Direttivo. “E’ ancora presto per affermare se ci sarà una Lega Pro unica o divisa in Prima e Seconda Divisione. Posso solo dire che società storiche come Triestina, Piacenza e Taranto non si sono iscritte ed altre molto importanti rischiano. Per questo dobbiamo essere orgogliosi del fatto che l’Aversa Normanna sia fra le cento e passa squadre professionistiche d’Italia, le prime dieci in Campania e l’unica della provincia di Caserta. Pensiamo anche di aderire ai progetti portati avanti dalla Lega Pro, come gli stadi senza barriere e il Supporters Trust, finalizzato a permettere l’ingresso in società di tifosi, attraverso l’acquisto di quote, anche minime”. “Sul luogo del ritiro stiamo ancora decidendo”, ha affermato l’amministratore delegato Alfonso Cecere. “Ci sono un paio di località che potrebbero fare il nostro caso, ma non escludiamo di svolgere la preparazione precampionato in sede. La data è fra le ultime settimane di luglio e le prime di agosto. Sul fronte societario – ha concluso l’ad granata – abbiamo l’intenzione di offrire al neo sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco la carica di presidente onorario, perché ha dimostrato di essere vicino alla società”. Infine Mister Romaniello, sugli obiettivi della prossima stagione. “Già fare meglio della precedente sarebbe un successo, ma naturalmente tutto dipende dalle scelte che farà la Lega, se un’unica divisione formata da tre gironi o due campionati come lo scorso anno”. La conferenza stampa è servita anche per ufficializzare alcune figure dirigenziali, tecniche e di staff che faranno parte dell’organigramma societario. Questi i nomi: Sergio Di Meo dirigente area gestione generale; Enzo Rota dirigente settore giovanile; Onestino Iommelli dirigente rapporti con i tifosi; Romolo Perugini dirigente area medica; Dino Salese dirigente impianti sportivi; Donato Liotto responsabile area commerciale; Michele Orabona responsabile tecnico settore giovanile; Giuseppe De Michele team manager; Nino Gravino e Annamaria Iodice (Ag Studio) responsabili marketing e comunicazione; Pier Paolo De Brasi responsabile ufficio stampa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©