Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Avvincenti finali a Lonato nella quarta prova del Campionato Italiano CSAI Karting


Avvincenti finali a Lonato nella quarta prova del Campionato Italiano CSAI Karting
17/09/2013, 12:00

Lonato del Garda (Brescia), 15 settembre 2013 – La quarta e penultima prova del Campionato Italiano CSAI Karting non ha davvero tradito le attese e ha regalato ancora una volta un bel po’ di spettacolo, specialmente nella prima serie di finali di questo appuntamento di Lonato, spettacolari e incerte fin sul traguardo oltre che determinanti in vista del rush finale di campionato che si concluderà il 27 ottobre a Castelletto di Branduzzo (Pavia).Il successo della manifestazione sulla pista South Garda Karting è stato garantito anche dal buon livello di competitività dei 172 piloti al via, di cui ben 50 stranieri che hanno fatto raggiungere il record di circa 700 partecipazioni in 4 prove, con una media-gara di oltre 170 piloti.Proprio con questa prova alla fine hanno acquisito ulteriore fiducia i pretendenti dei titoli di categoria, confermando in testa tutti i leader provvisori, come Massimo Dante in KZ2 nonostante ladelusione per la mancata vittoria nella prima finale, quindi il francese Julien Darras che ha ulteriormente allungato in KF2 grazie a un ottimo secondo posto nella prima gara, Alessio Lorandi tornato a dominare la KF3 con un en-pleinvincente tutte e due le due finali, mentre Nicola Abrusci con il successo nella prima finale della 60 Mini ha potuto portarsi in testa alla classifica.Se le situazioni dei campionati comunque sono ancora aperte, una conclusione l’ha avuta la Formula 60 ACI/CSAI al suo terzo e ultimo appuntamento. Il vincitore del primo campionato italiano di questa nuova categoria è Santo Macaluso, 9 anni di Palermo, che è riuscito ad avere ragione degli avversari grazie alla vittoria conquistata nella prima finale di Lonato e poi al quarto posto ottenuto in gara-2.

 

KZ2, VITTORIE PER CELENTA E MAZZALI 

In KZ2 Massimo Dante (Maranello-Tm) è riuscito a difendere la propria leadership, ma a Lonato il pilota trentino avrebbe voluto salire sul primo gradino del podio se non fosse rimasto coinvolto in un incidente quando era in vista del traguardo della prima finale. In un arrivo convulso, è stato Francesco Celenta (Energy-Tm) a presentarsi per primo sotto la bandiera a scacchi, proprio davanti a Dante e a Riccardo Longhi (Art GP-Tm), con l’ottimo Mattia Drudi (Maranello-Tm) quarto davanti a Massimo Mazzali (Art GP-Tm) e Alessandro Giulietti (Intrepid-Tm) coinvolto anche questi nell’incidente di fine gara.Nella seconda finale la vittoria è andata a Mazzali, mentre Antonio Piccioni (Intrepid-Tm) è riuscito a guadagnare un bel secondo posto, con Giulietti questa volta in terza posizione e ancora a podio. Nella seconda finale Dante è rimasto coinvolto in un altro incidente ma questa volta è terminato solamente 19.mo.

Fra i protagonisti di questa categoria, ilfrancese Dorian Boccolacci (Energy-Tm) ha fatto vedere una buona competitività al suo esordio in KZ2, ma non è riuscito ad esprimersi al meglio per essereincappato in incidenti di gara in tutte e due le finali.

 

In campionato Dante si conferma leader con 139 punti, secondo è Celenta con 117.

 

IN KF2 BENE ANDREA MORETTI E RUSSO

 

In KF2 è stato Andrea Moretti (Kosmic-Tm) a vincere la prima delle due finali, davanti al leader di classifica Julien Darras (Tony Kart-Tm) che ha così incrementato il proprio vantaggio in campionato. Terzo si è piazzato Marco Moretti, fratello di Andrea Moretti. Alle loro spalle hanno concluso Marco Maestranzi (Top Kart-Tm), Diego Bertonelli(Zanardi-Tm), Callum Ilott (ZAnardi-Tm) e Luca Corberi (Kosmic-Vortex) che si era rivelato fra i maggiori protagonisti a inizio gara.

 

Nella seconda finale, disputata su asfaltoscivoloso per qualche goccia di pioggia, la vittoria è andata a Andrea Russo (Kosmic-Vortex), ottavo in gara-1 e nella seconda finale favorito in partenza per la griglia invertita nelle prime 8 posizioni. Alle spalle di Russo ha concluso Bertonelli e ancora Andrea Moretti. Darras si è dovuto accontentare dell’11.mo posto.In campionato Darras si è portato a 185 punti, Marco Moretti è secondo con 134.

 

DOPPIETTA DI ALESSIO LORANDI IN KF3

 

Dopo i successi dello scorso anno, in KF3 è tornato a prevalere Alessio Lorandi (Tony Kartr-Parilla), attuale leader diclassifica ma prima di Lonato a secco di vittorie. Ha vinto la prima finaledopo una bella rimonta precedendo il suo maggior rivale di campionato Leonardo Pulcini (Tony Kart-Vortex), con il fratello Leonardo Lorandi ottimo terzo sul podio. In gara-2, disputata sotto la pioggia, Alessio Lorandi ha dato un’altra lezione di guida sotto l’acqua vincendo di nuovo e doppiando anche diversi avversari. Al secondo posto si è piazzato Giuliano Raucci (Energy-Tm) davanti al russo Robert Shwartzman (Tony Kart-Tm). Il fratello Leonardo è stato costretto al ritiro in partenza per un problema elettrico.

 

In campionato Alessio Lorandi ha allungatoportandosi a 200 punti, Pulcini è secondo con 176.

 

ABRUSCI NUOVO LEADER PROVVISORIO DELLA 60 MINI

 

Nella 60 Mini a vincere è stato Nicola Abrusci (Tony Kart-Lke) che con questo risultato ha potuto portarsi in testa alla classifica di campionato anche se ancora sub-judice per l’appello in corso di Giuseppe Fusco sul risultato della scorsa gara di Siena.

 

Nella prima finale Abrusci ha preceduto Francesco Pagano (Top Kart-Lke) e Lucas Legeret (Tony Kart-Lke). Nella seconda finale, disputata sotto la pioggia, è stato invece Francesco Pagano a prevalere. In questa occasione il precedente leader di classifica Giuseppe Fusco (Lenzo-Lke) è terminato nelle retrovie in ambedue le gare.

 

In testa al campionato (sub-judice) si è portato Abrusci con 160 punti, Pagano è secondo con 121 punti, mentre Fusco è restato a quota 120 e provvisoriamente scivolato terzo.

 

MACALUSO PRIMO CAMPIONE DELLA FORMULA 60

 

La nuova Formula 60 ACI/CSAI con l’innovativo progetto del noleggio tutto compreso ha visto la conclusione nella terza e ultima prova di Lonato, dove appunto il titolo è andato al giovane siciliano Santo Macaluso che ha raccolto una vittoria in gara-1 e un quarto posto in gara-2 corsa sotto la pioggia. La vittoria nella seconda finale è andata a Francesco Pizzi. Il maggior rivale di Macaluso per il campionato si è rivelato MatteoRoccadelli, terzo in gara-1 dietro a Etienne Linty e secondo in gara-2 davanti a Michael Paparo Barbaro.

 

La classifica finale della Formula 60 ACI-CSAI Karting: 1. Macaluso punti 140; 2. Roccadelli 126; 3. Linty 112; 4. Dal Ferro 78; 5. Bizzotto 61; 6. Aiello 60; 7. Pizzi 55; 8. Paparo 48; 9. Crescente 42; 10. Minì e Cioci 30.       

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©