Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA PRESA IN GIRO

Ballardini sfotte: "Mazzarri è il migliore"


Ballardini sfotte: 'Mazzarri è il migliore'
30/04/2011, 10:04

I tifosi sono già proiettati al derby di domenica prossima, la gara di stasera con i «fratelli» partenopei è vissuta come una grande festa. In queste occasioni risultati e classifica passano in secondo piano. E non a caso prima di partire per Napoli il brasiliano Rafihna ha autografato un quadro che lo ritrae durante l'esultanza dalla bandierina dopo il gol da tre punti nella stracittadina. Iniziativa benefica (ed un po' scaramantica) legata ad «Un Cuore Grande Così».
Diverso invece il discorso che riguarda mister Ballardini. Apparso subito teso. «Lealtà sportiva? Per me è una cosa sconosciuta. Chi fa sport cerca sempre di fare il suo dovere. Mi meraviglio di certe domande».
Mazzarri nella consueta conferenza prepartita ha affermato che l'organico del Genoa è superiore a quello degli azzurri.
«Allora vuol dire che lui è l'allenatore più bravo del mondo»
Nonostante le tante assenze che Genoa sarà?
«Quello di sempre. Giocheremo senza paura, anche se siamo consapevoli che incontreremo delle difficoltà. Il Napoli sarà concentratissimo e vorrà riprendere il suo cammino dopo due risultati negativi. Avranno sicuramente delle grandi motivazioni davanti al loro pubblico».
 In porta Eduardo. Difesa confermata con Mesto e Criscito terzini, mentre affianco a Kaladze giocherà Moretti che sostituirà lo squalificato Dainelli. A centrocampo Konko ed Antonelli esterni con Rafinha, «che partirà nonostante non sia al meglio. Se non dovesse farcela spazio a Jelenic», e Kucka centrali. In attacco in coppia con Floro Flores dovrebbe giocare Paloschi, favorito sull'argentino Boselli. Convocati comunque, oltre a Jelenic, altri quattro ragazzi della Primavera. Perin, Polenta, Carlini e Doninelli.
Sono molti però quelli che temono, in vista del derby, un calo di concentrazione. «Non credo. Tutti noi stiamo pensando solo a stasera». Al San Paolo non ci sarà il presidente del grifone Enrico Preziosi, sebbene in settimana fosse annunciata la sua presenza. Nella mattinata di ieri l'assemblea dei soci ha approvato ad unanimità il bilancio della gestione 2010 della società rossoblù. Nel corso della riunione è stata evidenziata una perdita di oltre 16 milioni di euro che è stato interamente coperta dall'azionista di maggioranza. Inoltre sono stati confermati sia il collegio sindacale che la società della revisione dei conti.
FONTE: IlGiornale.it

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©