Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

2-0 IN AMICHEVOLE

Balotelli-Pazzini, l'Italia vince in Polonia


Balotelli-Pazzini, l'Italia vince in Polonia
11/11/2011, 23:11

L'Italia, con la qualificazione agli Europei già in tasca, continua a vincere anche in amichevole. Stavolta gli azzurri superano 2-0 la Polonia fuori casa. Un gol di Balotelli nel primo tempo, uno di Pazzini nella ripresa, bastano per vincere una partita dominata, soprattutto nel secondo tempo. Un secondo tempo che ha visto anche un calcio di rigore parato da Buffon. Il portiere oggi ha toccato quota 111 presenze, ad una soltanto dal mito Dino Zoff.
MAGICO BALOTELLI - Prandelli, come annunciato alla vigilia, sceglie Balotelli e Pazzini per l'attacco. In difesa debutto per il milanista Abate. Dopo 12 minuti di nulla, il primo acuto è della Polonia. La difesa azzurra sale male e Peszko si ritrova libero in area: da buona posizione spara un destro potente ma impreciso. L'Italia risponde con un colpo di testa di Balotelli che sorvola la traversa. Ma ancora i padroni di casa si rendono pericolosi con Lewandowski che di testa sfiora il palo. Poi al 30' il colpo del campione: Marchisio recupera un pallone e lo serve a Balotelli. L'attaccante si gira, vede il portiere avversario Szczesny fuori dai pali e lo scavalca con uno splendido tiro a giro. Niente male come prima rete con la maglia azzurra. Il primo tempo si chiude senza altre emozioni.
BIS DI PAZZINI, BUFFON PARA - Fuori Pirlo e De Rossi, dentro Thiago Motta e Pepe. Sono queste le mosse di Prandelli per l'inizio del secondo tempo. Ma è sempre Balotelli il più pericoloso degli azzurri. Azione avvolgente, con Montolivo liberato al cross dal vertice destro dell'area: Super Mario stacca tutto solo a pochi metri dalla porta, il suo colpo di testa finisce fuori. Polanski da fuori area sfiora il pareggio con un sinistro a giro che si spegne a pochi centimetri dal palo. Al 15' arriva il raddoppio dell'Italia: Balotelli crossa teso dalla trequarti verso il centro dell'area, Pepe sfiora, Pazzini ci mette la punta e segna. Comincia la girandola delle sostituzioni: escono Marchisio, Montolivo e Pazzini, entrano Nocerino, Aquilani e Matri. Proprio il bomber della Juve al 22' si mangia il tris: a tu per tu col portiere, il suo destro viene parato col piede dall'estremo difensore polacco. Prandelli concede l'esordio con la maglia azzurra anche ad Ogbonna, che entra al posto di Criscito. Lewandowski è l'unico a provarci per la Polonia: un suo colpo di testa al 34' sfiora la traversa. Sempre l'attaccante conquista un calcio di rigore, concesso in modo molto generoso dall'arbitro Duhamel. Ma sul tiro Buffon si fa trovare pronto e blocca. Si conclude così la partita. L'Italia vince 2-0.
FONTE: CORRIEREDELLOSPORT.IT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©