Sport / Calcio

Commenta Stampa

La società blaugrana rischia una multa di 230 milioni

Barcellona, Rosell si dimette per il caso Neymar


Barcellona, Rosell si dimette per il caso Neymar
23/01/2014, 19:41

BARCELLONA - Un vero e proprio ciclone quello che sta investendo in queste ore il Barcellona, protagonista suo malgrado delle vicende che coinvolgono il presidente blaugrana Rosell. In seguito alla denuncia presentata da Jordi Cases sull'acquisto di Neymar, il numero uno del Barça avrebbe deciso infatti di rassegnare le sue dimissioni. Una scelta improvvisa che ha stupito l'intero mondo calcistico, che però ha subito puntato gli occhi su quello che potrebbe essere un vero e proprio scandalo. Il presidente Rosell avrebbe dichiarato una cifra inferiore a quella invece dichiarata ufficialmente per l'acquisto di Neymar. La cifra dichiarata è di ben 57 milioni rispetto a quelli che realmente avrebbe speso cioè 97 milioni. 
Ora Rosell rischia un'accusa per appropriazione indebita, visto che il giudice Pablo Ruz ha accolto la querela di Cases, collaboratore del presidente blaugrana che ha denunciato l'affare. Nell'ordinanza sono stati presentati documenti infatti ritenuti sufficienti per indagare sui fatti. Il Barcellona rischia una multa di circa 230 milioni

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©