Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Barcellona, un napoletano insegna la tecnica


Barcellona, un napoletano insegna la tecnica
24/03/2011, 14:03

La "cantera" del Barcellona è la scuola calcio più famosa del mondo. Loro, il napoletano Antonio Colella, il triestino Swann Ritossa e il pescarese Federico Massignani, formano la Fast Foot, ovvero il team italiano più noto di freestyle. Di fatto sono tra i più bravi funamboli del calcio, tanto da essere diventati grazie ai loro giochini con il pallone i volti di numerose campagne pubblicitarie di aziende legate al football. Ebbene affiancheranno presto i calciatori del settore giovanile del Barcellona durante gli allenamenti per trasferire tecniche e strategie provenienti dal freestyle. I tre atleti si sono uniti nel 2008. Meno di un mese fa hanno divertito gli spettatori del Meazza prima di Milan-Bari; poi sono stati protagonisti al Marathon Village di Roma. Il 19 aprile saranno in Costa Brava per la cerimonia di apertura della Mediterranean International Cup, torneo al quale partecipano le migliori squadre giovanili del mondo (quest’anno Barcellona, Real Madrid, Manchester United, Ajax, Liverpool, Bayern, Inter). "I dirigenti del Barcellona ci hanno invitati per poter vedere di persona cosa facciamo - spiega Antonio Colella, 23 anni, che lavora in un bar dei Parioli a Roma - in modo da poter collaborare in futuro con la ”cantera”. La giocata tecnica serve a rompere gli schemi. Noi insegniamo il ”trick”, il numero, il momento esatto in cui il calcio da gioco schematico diventa invenzione. Insegnare tecnica ai ragazzi che in futuro giocheranno nella squadra più tecnica al mondo sarà fantastico".
fonte:il mattino

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©