Sport / Calcio

Commenta Stampa

In conferenza a Firenze

Batistuta: "Fiorentina fondamentale nella mia vita"


Batistuta: 'Fiorentina fondamentale nella mia vita'
04/12/2013, 17:32

FIRENZE - C'è un detto che recita: "Il primo amore non si scorda mai". La storia tra Gabriel Omar Batistuta e la Fiorentina è fatta di sorrisi, vittorie, sconfitte, soddisfazioni. Batigol era ad una conferenza stampa a Firenze ed è stata l'occasione per ringraziare, ricordare, proporre. "Lunedì allo stadio volevo stare in piedi tutta la partita per salutare i tifosi, ma non è stato possibile. Una manifestazione così d'amore sinceramente non me l'aspettavo. Per me è stata una sorpresa, so che la gente mi vuole bene ma è stata una cosa esagerata che mi ha fatto molto piacere. La Fiorentina è stata importante nella mia vita più che nella mia carriera". Il vecchio Re Leone continua: "Non si può paragonare con nessuna altra squadra, io sono un professionista e sono andato alla Roma dove ho dato il meglio di me, ho anche segnato contro i viola. Quando ho giocato con la Roma volevo vincere con quella maglia, così come all'Inter e in Qatar. Quando non ho potuto essere piu' professionista ho smesso, ma la sensazione di vita con la Fiorentina non si può paragonare a niente". Batistuta ha incontrato Andrea Della Valle. "Se abbiamo parlato di un ruolo dirigenziale? Purtroppo c'era molta gente, mi ha trattato benissimo ma non abbiamo avuto modo di approfondire la cosa. Questo aspetto mi piacerebbe, come credo anche a loro ma ancora non c'e' stata l'occasione. Un ruolo alla Fiorentina? Non lo so, di sicuro non l'allenatore perche' c'e' Vincenzo che sta facendo molto bene. Non mi sembra corretto parlare di questo, credo che Montella rimarra' per tanto tempo qua come allenatore, 4-5 anni. Sta facendo un bel lavoro, la societa' gli copre le spalle, sono in armonia. Io allenatore? Non lo so, io spero di poter essere utile un giorno a questa squadra".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©