Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Batistuta non riesce più a stare in piedi


Batistuta non riesce più a stare in piedi
10/08/2011, 14:08

Ricorderete senza dubbio tutte un calciatore che è stato molto amato dalle tifose (e dai tifosi) di calcio degli ultimi anni: Omar Gabriel Batistuta, argentino doc che ha militato in Italia tra le fila di Fiorentina, Roma ed Inter.
Ebbene, il Re Leone, cosi veniva chiamato da tutti i suoi fans, sta attraversando un momento particolare della sua vita, a soli 42 anni infatti il bomber non riuscirebbe, secondo le voci, a stare in piedi per più di mezzora, a causa di seri problemi ai tendini.
A dichiararlo è il giornalista Luca Calamai, della Gazzetta dello Sport, grande amico di Batistuta.
“Ho avuto la fortuna di diventare amico di Gabriel Omar Batistuta ai tempi della sua avventura viola; all’inizio si sentiva osteggiato dalla coppia Branca-Borgonovo, che gli fecero la guerra. E ho vissuto quel periodo insieme con lui. Poi, quando Batistuta segnò il gol alla Juve mi inventai dl’iniziatva: spedite un sms a Batigol. E il fax della redazione di Firenze della Gazzetta andò in tilt! In due giorni, 3.000 messaggi. Poi, da lì decollò tutto. Ora purtroppo Batistuta fatica a camminare e gira il mondo cercando il sole. Non può stare in piedi più di mezz’ora per problemi alle ginocchia. Le infiltrazioni che ha subito gli hanno sbriciolato i tendini”.
Queste le parole del giornalista che mette in luce una situazione decisamente drammatica per Gabriel, su cui ha cercato in queste ore di far luce il quotidiano La Nazione. Le versioni dei fatti sembrano essere molto diverse in realtà da come sono state paventate e si parla di semplici problemi alle caviglie che non impediscono però a Batigol di giocare a tennis e di girare il mondo.
Ad ogni modo la verità si sa, sta sempre nel mezzo e certamente la salute di Batistuta non è ferrea, complici le tante infiltrazioni (le tanto polemicizzate infiltrazioni) subite nel corso della sua lunga carriera calcistica terminata nel marzo del 2005.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©