Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Tutti i dettagli

Belfodil è il nome a sorpresa, Cavani può essere la conferma


Belfodil è il nome a sorpresa, Cavani può essere la conferma
10/06/2013, 11:24

A volte arrivano quando meno te lo aspetti. I colpi di mercato orditi dal presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis e conclusi da d.s. Bigon sono così: inaspettati. Degni del miglior colpo di scena di uno dei film del patron azzurro: proprio quando sembra che regni calma piatta sul palcoscenico del mercato di giugno, e persino Cavani chiede una tregua ai suoi procuratori per decidere al meglio sul suo futuro, ecco che arrivano le prime conferme, i primi frutti di trattative tanto lunghe quanto segrete. Dovrebbe essere ormai cosa fatta per l’attaccante del Parma, Ishak Belfodil. Oggi Bigon incontrerà l’ad degli emiliani per presentare la sua offerta: 8 milioni per metà del cartellino o 15 per averlo del tutto. Di certo l’algerino, naturalizzato francese, potrebbe una interessante scommessa per il futuro del Napoli ma non un’alternativa al Matador, almeno per il momento. Il reparto attaccanti di peso dunque non è bloccato dal nodo-Cavani e la dirigenza azzurra si sta muovendo anche per effettuare l’assalto finale a Edin Dzeko del City sia che l’uruguaiano parta sia che resti all’ombra del Vesuvio. Qualcuno che abbia offerto i 63 milioni della clausola rescissoria ancora non si è visto. Ci sono state offerte importanti, è vero, ma tutte rifiutate. Sia i 50 milioni del Real Madrid che i 58 del Chelsea hanno fatto barcollare De Laurentiis e anche tutti i tifosi partenopei ma il mantra che il patron azzurro ripete a se stesso oltre che agli offerenti è sempre lo stesso: 63 milioni o nulla da fare. Intanto dalla Spagna sono sicuri: alla presentazione di Mourinho al Chelsea verrà annunciato anche l’arrivo del Matador nella squadra dello Special One. Ipotesi avvalorata dal fatto che i blancos hanno virato su Luis Suarez dopo il gran rifiuto di Cavani. Ma il mercato è ancora lungo e come sempre spetterà solo al giocatore decidere se lasciare o no una squadra che gli ha dato veramente tanto come il Napoli.

Commenta Stampa
di Luca G. Zanini
Riproduzione riservata ©

Correlati