Sport / Formula1

Commenta Stampa

Srotolato uno striscione sulla tribuna centrale

Belgio: incursione di Greenpeace al Gran Premio di F1


Belgio: incursione di Greenpeace al Gran Premio di F1
25/08/2013, 15:08

SPA-FRANCORCHAMPS (BELGIO) - Lo spettacolo al Gran Premio di Formula 1 inizia prima della gara. Questo grazie a quattro attivisti di Greenpeace, che sono saliti sulla tribuna centrale per srotolare uno striscione su cui c'era scritto: "Petrolio dell'Artico? No a Shell". Il riferimento è al piano di Shell di fare perforazioni alla ricerca di petrolio nella Russia Artica. 
L'iniziativa è stata accompagnata da un comunicato, diffuso alla stampa: "Greenpeace: La Formula Uno è uno sport che si basa su ingegneria all’avanguardia e innovazione continua, ma dietro al palcoscenico mediatico Shell guida una corsa molto diversa: una folle ricerca di petrolio tra i ghiacci artici.
Shell è lo sponsor principale del Gran Premio del Belgio, e questo dovrebbe essere il suo momento sotto i riflettori, per farsi bella del coraggio dei piloti e per dimostrare di essere una compagnia che merita un posto sul podio. Non è così. Una perdita di petrolio nei mari artici sarebbe un vero disastro, una minaccia per una regione incontaminata di incredibile bellezza e per gli orsi polari che la abitano.
La corsa è iniziata. È tempo di separare lo sponsor dallo sport e di rendere pubblici gli sporchi piani di Shell. Firma per chiedere a Shell di fermare le trivellazioni nell’Artico". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©