Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Il tecnico dopo la sconfitta in semifinale di Coppa Italia

Benitez: "Ce la giochiamo al San Paolo"


Benitez: 'Ce la giochiamo al San Paolo'
06/02/2014, 09:30

ROMA - E' la seconda sconfitta in pochi giorni per il Napoli, ma Benitez non sembra affatto preocupato. La semifinale, grazie ai due gol messi a segno nella ripresa, non pare compromessa. Il rammarico riguarda oviamemente le reti subìte. Ai microfoni di Rai Sport l'allenatore del Napoli si è detto contento per la reazione della squadra, ma insoddisfatto per l'ennesima partita in cui la squadra ha subito tre goal: "E' stato un bellissimo duello. Sono felice della reazione della squadra, ma non possiamo prendere due reti in questo modo. In ogni caso sono soddisfatto del nostro atteggiamento, abbiamo fatto molto bene nella ripresa". Al 45' negli spogliatoi si è presentanto il presidente De Laurentiis: "Negli spogliatoi non ci ha detto nulla di particolare, ha ascoltato ciò che dicevo alla squadra e ci ha fatto i complimenti". L'attenzione si sposta sulla partita sottotono di Hamsik: "Marek ha bisogno di giocare tante gare, dopo l'infortunio deve ritrovare continuità". Parlando di moviola, qualche dubbio sul primo gol è venuto e Benitez lo sa: "C'era fuorigioco, è chiaro. Era, in ogni caso, un'azione complessa da leggere per la difesa". Quel che interessa a Benitez è - però - l'atteggiamento tattico che nel primo tempo non è stato dei migliori. Dopo la seconda rete della Roma,poi, è accaduto qualcosa di spiacevole e strano: "I calciatori della Roma erano tutti nella loro metà campo e potevamo iniziare il match, l'arbitro ha ritardato il fischio d'inizio impedendoci di far ripartire velocemente l'azione". Peccato per il terzo gol. "La squadra aveva equilibrio - continua lo spagnolo -, se analizziamo l'azione ci rendiamo conto che la Roma ha fatto una giocata velocissima e difficile da contrastare, può succedere". Sulle possibilità di passare il turno, Benitez si è detto "fiducioso, oggi abbiamo visto tanti aspetti positivi e in casa possiamo far ancora meglio, vedremo. Comunque è il primo anno di questo progetto con tanti giocatori nuovi, la squadra cresce ed ha trovato un ottimo stile di gioco, è questa la strada giusta per migliorare ancora". Benitez ha anche parlato di Garcia: "E' un grandissimo allenatore, propone un calcio diverso da quello italiano e questo non può che far bene al movimento".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©