Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Benitez spinge per trattenere Cavani

Il tecnico madrileno vorrebbe la conferma del Matador

Benitez spinge per trattenere Cavani
25/06/2013, 14:59

E' caos totale sulla situazione che riguarda Cavani. Il numero 7 azzurro è al centro di trattative con i più grandi club europei, l'ultimo in ordine di tempo sarebbe il Manchester United, tra le più importanti della Premier League, un campionato in cui il calciatore ha già espresso la volontà di poter giocare. La polemica col presidente Aurelio De Laurentiis, reo di voler "spaccargli la testa" se non decidesse il suo futuro al termine della Confederations Cup, e con i tifosi partenopei continua - dopo i numerosi striscioni apparsi in città e inneggianti una pronta partenza per il Matador. Il nazionale uruguiano ha detto di voler parlare quanto prima faccia a faccia con De Laurentiis, e si auspica i due chiariscano presto la situazione che si sta protraendo nel tempo, occupando gran parte della sfera mediatica del calciomercato azzurro in una sorta di telenovela estiva. In merito alla questione è intervenuto anche il neo tecnico degli azzurri Rafa Benitez ai microfoni di "Radio MARCA" sottolineando la propria posizione: "Nè io né il presidente vogliamo che Cavani se ne vada perché è un giocatore importantissimo per noi. Chiaramente però ha una clausola che non possiamo controllare. Io e il presidente vogliamo che resti, che segni molti gol e che continui a crescere col Napoli. Ha avuto notorietà grazie a questo club e può averne ancora di più in questa piazza dove è adorato dai tifosi. Sa quello che ha dato al Napoli, non avrà problemi a giocare con noi il prossimo anno e a vincere titoli con questo club. Io almeno mi auguro che possa essere così. Il Napoli non ha bisogno di soldi, se Cavani dovesse andarsene sarà solo per la sua clausola. Però ripeto: la nostra intenzione è che rimanga qua e anzi vogliamo rinforzare la rosa per farlo diventare ancora più importante". Il tecnico madrileno vorrebbe quindi trattenere il Matador e poter contare sul suo apporto numerico in termini di goal al fine di contribuire a portare il club sempre più in alto, puntando a raggiungere obiettivi importanti. Resta da attendere l'incontro tra lo stesso calciatore e il presidente De Laurentiis, con l'auspicio che possa essere risolutivo rispetto a questa situazione che probabilmente non permette al mercato azzurro di sbloccarsi, a pochi giorni dal ritiro di Dimaro.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©