Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Beretta:"Il Napoli ripeterà l'ultimo campionato"


Beretta:'Il Napoli ripeterà l'ultimo campionato'
25/09/2010, 17:09

Nel corso della puntata odierna di “Amore… Azzurro”, programma sportivo in onda ogni mercoledì e sabato su Radio Amore, è intervenuto l’ex allenatore del Chievo, Mario Beretta. Ecco alcuni passaggi dell’intervista: “La breve esperienza al Paok Salonicco? Il club voleva un allenatore italiano, ma non era intenzionato ad avvalorare una metodologia di lavoro tipica del calcio nostrano. Ho capito che saremmo andati incontro ad una stagione difficile, ragion per cui abbiamo deciso d’interrompere consensualmente il rapporto. Campionato ricco di sorprese? L’incertezza genera interesse nel pubblico. Tuttavia, alla lunga credo che i veri valori verranno fuori. Come si spiega Il rendimento altalenante del Napoli? Probabilmente, manca l’abitudine a sostenere molti impegni ravvicinati, ma credo che con il tempo i veri valori emergeranno. Sono convinto che gli azzurri confermeranno l’ottimo campionato dell’anno scorso, grazie anche al lavoro svolto da Mazzarri nella passata stagione. Quando si affrontano squadre con il tridente la difesa a tre è rischiosa? E’ fondamentale che scalino gli esterni, per evitare di lasciare sguarnita la difesa. Tuttavia, presumo che Mazzarri sappia trovare i giusti accorgimenti. Qual è il segreto del Chievo? E’ un gruppo collaudato che lavora insieme da molti anni. Oltretutto, è una realtà ove non c’è molta pressione. L’anticipo alle 12.30? Cambiano i bioritmi, ma trattandosi di ragazzi giovani si possono facilmente adattare. Basta adeguare la preparazione, nei giorni che precedono le partite disputate in questo orario. Il Napoli avrebbe dovuto difendere il pareggio contro il Chievo? Molto dipende dalla filosofia del club. Ritengo che il Napoli tenti sempre di ottenere i tre punti. Personalmente, credo che sia sempre meglio tentare di ottenere una vittoria, piuttosto che accontentarsi di un pareggio”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©