Sport / Calcio

Commenta Stampa

Berlusconi attacca Ancelotti: "Abbiamo perso perchè non mi ha dato retta"


Berlusconi attacca Ancelotti: 'Abbiamo perso perchè non mi ha dato retta'
04/06/2009, 13:06

Lo stile Berlusconi non cambia mai, che si tratti di politica, di TV o di calcio. Dato che l'allenatore Carlo Ancelotti ha deciso di andarsene dal Milan, Silvio Berlusconi lo attacca: "Il Milan quest'anno non ha giocato con la tattica di gioco suggerita dal suo ex presidente, lo ha fatto solo nell'ultima partita che ci ha permesso di conquistare la Champions. Abbiamo campioni come Ronaldinho che giocavano in una partita gli ultimi 20 minuti e questo ha causato anche una caduta di morale nel giocatore". Per quanto riguarda Kakà, che la stampa spagnola già considera con la maglia bianca del Real Madrid per l'anno prossimo, è altrettanto netto: "Il Milan ha una sua filosofia, vuole che resti chi e' convinto di rimanere davvero, ma se poi arrivano offerte che il Milan non puo' fare, come accadde con Shevchenko. Il mondo del calcio ha registrato l'ingresso dei petroldollari e i compensi dei calciatori hanno raggiunto livelli che e' giusto definire folli e un club non puo' arrivare a livelli di societa' che hanno risorse che gli sgorgano sotto i piedi o di altre che hanno un sistema fiscale piu' vantaggioso, come in Spagna".
Come si vede, anche qui è stato trovato il capro espiatorio: è Ancelotti che di calcio non ne capisce un tubo e non ha obbedito agli ordini di sua maestà Silvio I. Perchè lui sì che ne capisce...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©